RASFF, allerta per un lotto di insalata Valerianella con Escherichia coli ritirata dal mercato europeo       Non si può star tranquilli nemmeno mangiando un piatto di insalata: tra le...

RASFF, allerta per un lotto di insalata Valerianella con Escherichia coli ritirata dal mercato europeo

giovanni d'agata

 

RASFF, allerta per un lotto di insalata Valerianella con Escherichia coli ritirata dal mercato europeo

 

 

 

Non si può star tranquilli nemmeno mangiando un piatto di insalata: tra le esportazioni italiane in altri Paesi che sono state ritirate dal mercato, la Finlandia segnala insalata Valerianella o Soncino (Valerianella locusta) con Escherichia coli ritirata dal mercato europeo. L'allarme riguarda per adesso la Finlandia. Ma quello che preoccupa è che il prodotto viene importato dall'Italia. Quindi potremmo trovare anche noi, sulle nostre tavole, il Soncino "killer". Il ceppo di E.coli in questione è STX-2 che produce shigatoxina. La produzione di Stx-2 si associa spesso (nel 10% dei ragazzi con diarrea da EHEC) alla sindrome emolitico-uremica (HUS in inglese o SEU in italiano), caratterizzata da:Insufficienza renale acuta,Trombocitopenia, Anemia emolitica e Microangiopatia. Infatti Stx-2 è in grado di legarsi con maggior affinità al Gb3 espresso dalle cellule renali, provocandone la distruzione. A diramare l'allerta in tutta Europa è il Rasff, il Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi, che ha pubblicato un documento di rischio "grave" (Notification details - 2017.1492) nel quale segnala la presenza del batterio che rischia di essere dannoso per la salute, in particolare per l'apparato digerente. Le autorità sanitarie hanno ordinato ai grossisti che riforniscono ristoranti e catene di supermercati della Finalandia di interrompere l'importazione del prodotto dal Mediterraneo. Non è la prima volta, ricorda Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, associazione ormai punto di riferimento per la sicurezza alimentare in Italia, che viene segnalata la presenza di questo pericoloso batterio in prodotti alimentari e quindi dannosi per la salute. Ecco, perchè è necessario mantenere sempre alta l'attenzione ed il sistema di allerta europeo, in questo senso, ci aiuta a segnalare tempestivamente i pericoli per i consumatori. Pertanto si raccomanda ai consumatori, intanto, di rispettare le basilari norme igieniche lavando accuratamente le verdure destinate ad essere consumate crude, compresa la Valerianella o Soncino incriminata, anche perchè sino ad oggi il Ministero della Salute italiano non ha pubblicato sul suo nuovo portale dedicato alle allerte alimentari, qual è la marca ed il lotto del prodotto in questione.