Rapex, richiamo per le Maserati "Quattroporte":condizioni di guida non sicure. Il Rapex, un organismo dell’unione europea impegnato nella vigilanza sul corretto funzionamento di tutti i prodotti...

Rapex, richiamo per le Maserati "Quattroporte":condizioni di guida non sicure

giovanni d'agata

 

Rapex, richiamo per le Maserati "Quattroporte":condizioni di guida non sicure. Il Rapex, un organismo dell’unione europea impegnato nella vigilanza sul corretto funzionamento di tutti i prodotti in vendita nell’unione europea, segnala un difetto di livello grave per un problema alla resistenza di un componente elettrico nella pompa del carburante, che potrebbe  causare “lesioni"

 

 

 

La Maserati "Quattroporte" è stata segnalata per un serio “warning” dal Rapex – Rapid Alert System for non-food dangerous products. L'avviso con "Livello di rischio serio" è inserito dall'Italia nel bollettino n° 51 del 21 dicembre 2018. Il richiamo che sta per essere attuato dalla casa di Modena riguarda l'esemplari delle Maserati "Quattroporte" prodotte tra  2015-2017: numero di modello sconosciuto. La segnalazione "A12/1971/18", nel bollettino Rapex pubblicato il 21 dicembre si riferisce a “un difetto della resistenza di un componente elettrico (resistore) della pompa del carburante che può fallire e comportare una bassa pressione. Ciò può causare una perdita di potenza del motore o di uno stallo e un maggiore rischio di incidente ''. E il bollettino Rapex conclude sinteticamente ''non si possono escludere condizioni di guida non sicure''. Pur non essendoci stati incidenti - segnala Giovanni D'Agata presidente dello Sportello dei Diritti - è consigliabile che i proprietari di queste auto prestino la massima attenzione e che si rivolgano subito alle autofficine autorizzate o ai Concessionari Maserati nel caso in cui la propria autovettura corrisponda ai lotti in questione. La difettosità segnalata è potenzialmente ancora più rischiosa se si pensa che le supercar in questione dispongono di un'accelerazione da 0 a 100 km/h che si può realizzare in frazione di secondi e che la velocità massima è di oltre 300 km/h. Maserati non ha indicato quanti modelli sono stati identificati in Italia. In ogni caso, Maserati avviserà, dal 15 gennaio 2019, i proprietari delle Maserati Quattroporte coinvolte per posta e sostituirà gratuitamente le componenti difettose.