Chi ha organizzato l'ultima asta di Bitcoin nel Governo Americano ha decisamente fatto male i conti. O comunque ha avuto un tempismo pessimo. L'asta venne fatto lo scorso agosto, e all'epoca un...

Quotazione del Bitcoin in volo, il Governo USA si morde le mani

postato da serpentediterra il 29/05/2017
Categoria: Finanza - tags: bitcoin + fbi + forex + usa + valute
quotazione bitcoin

Chi ha organizzato l'ultima asta di Bitcoin nel Governo Americano ha decisamente fatto male i conti. O comunque ha avuto un tempismo pessimo. L'asta venne fatto lo scorso agosto, e all'epoca un volume di 2.700 bitcoin vennero assegnati al prezzo di 585 dollari l’uno. Il complessivo controvalore dell'asta fu di 1,6 milioni di dollari.

Il punto è che oggi come oggi quei Bitcoin varrebbero quasi 5 volte di più (consigliamo di vedere l'andamento delle quotazioni degli ultimi meis con la Ichimoku Kinko Hyo strategia). Quel pacchetto infatti complessivamente supererebbe i 6 milioni di dollari. Ancora di più valeva qualche giorno fa, addirittura valeva 7,5 milioni visto che la criptovaluta più famosa al mondo ha toccato il picco di 2.800 dollari. Insomma l'asta del Governo americano non è stata una grande idea, e avrebbe fatto meglio a tenere in portafoglio i bitcoin sequestrati.

Vola la quotazione del Bitcoin

Diverso punto di vista ovviamente hanno quei fortunati investitori che oggi come oggi possono dire di aver fatto un affare che ha fruttato loro il 500% in pochi mesi. Ma in generale è un discorso che vale anche per chiunque abbia fatto trading su Bitcoin attraverso le piattaforme Forex (qui trovi quelle che consentono depositi postepay o paypal forex).

Va detto che per il governo americano il Bitcoin è più una mina vagante che non un'opportunità. Infatti non è un mistero che la valuta digitale venga sfruttata da loschi personaggi per traffici illeciti e per riciclaggio. Questo grazie alla possibilità di nascondersi dietro a uno pseudonimo. Ecco perché molti affari denominati in bitcoin sono sotto la lente dei riflettori delle autorità Usa. L'esempio piàù classico è stato la chiusura di Silk Road nel 2013. L'FBI mise i sigilli a questo marketplace online dove era possibile comprare di tutto - incluso droghe e armi - attraverso i bitcoin. Anche questi ultimi vennero sequestrati dai federali.

Attualmente il valore del Bitcoin è circa 2250 dollari.