Lo spray al peperoncino è uno strumento di autodifesa, in quanto permette a chi lo possiede di tutelarsi da eventuali aggressori, rendendoli praticamente inoffensivi per un certo periodo di tempo....

Quando dovresti usare lo spray al peperoncino

postato da SergioMilli 1 settimana, 3 giorni fa
Categoria: Cultura e Società - tags: aggressioni + autodifesa + spray peperoncino

Lo spray al peperoncino è uno strumento di autodifesa, in quanto permette a chi lo possiede di tutelarsi da eventuali aggressori, rendendoli praticamente inoffensivi per un certo periodo di tempo. Si tratta dunque di un oggetto molto utile per evitare di subire violenze, ed il fatto di averne uno a disposizione, ed usarlo, può risultare spesso decisivo. 

Portarlo con sé quando si è fuori casa non soltanto offre un maggiore senso di sicurezza, ma permette poi nei fatti di essere più al sicuro se utilizzato, specialmente (e non solo) in quei luoghi in cui vi è un'alta possibilità di essere presi di mira dai malintenzionati.

Andando più nello specifico, ecco di seguito illustrati cinque validissimi motivi per utilizzare lo spray anti aggressione quando necessario:

1.     Il suo uso è molto semplice: in caso di bisogno, è consigliabile azionarlo una volta posizionato direttamente verso gli occhi e la bocca dell'aggressore. Così facendo, la persona malintenzionata dovrà necessariamente fermarsi per via del grande fastidio che lo spray gli recherà, dando quindi modo a chi è stato preso di mira di avere il tempo di scappare e mettersi in salvo. Ovviamente, dopo averlo utilizzato a scopo di autodifesa, per i primi istanti è bene allontanarsi dall’aggressore senza voltarsi, almeno fino a quando non si è sufficientemente distanti.

2.       La sua efficacia è una garanzia. Lo spray così come disciplinato dalla normativa infatti è pensato per non arrecare danni permanenti all'aggressore da cui ci si difende, ma i danni temporanei non sono da sottovalutare: il contatto con le sostanze irritanti è molto fastidioso e cessa definitivamente i suoi effetti dopo circa mezz'ora, permettendo quindi di avere un arco di tempo piuttosto lungo per scappare dal malintenzionato.

3.     Si adatta alle necessità: ci sono diversi tipi di spray al peperoncino, e ciascuno può scegliere quello che ritiene sia più adatto alle proprie esigenze, anche in base alla maneggevolezza. In commercio è disponibile anche la penna spray anti aggressione al peperoncino, molto comoda e discreta. Inoltre, questi strumenti di autodifesa a base di peperoncino si distinguono tra loro anche in base al getto, ciascuno dei quali produce effetti diversi. Vi è un getto conico (che spruzza la miscela irritante in modo simile ad un deodorante), un getto balistico (simile a quello di una pistola ad acqua, quindi liquido), un getto di gel o schiuma, eccetera. Le varie differenze non sono da sottovalutare: per fare un esempio, nei luoghi in cui c'è molto vento l'efficacia di un getto liquido è sicuramente maggiore di quella di un getto conico. Inoltre, sempre a titolo di esempio, alcuni modelli di spray al peperoncino permettono di spruzzare in modo efficace soltanto in senso verticale, e questo potrebbe risultare scomodo a chi è abituato a spruzzarlo in senso orizzontale: la scelta su quale modello acquistare, quindi, non va mai sottovalutata

4.     Comporta poca spesa: ha una durata relativamente lunga, ed inoltre quando il suo contenuto sta per finire è facile accorgersene, così da correre ai ripari in tempi utili. Difficilmente ci si ritroverà a difendersi con la sorpresa di ritrovarsi una bomboletta vuota. Inoltre, i costi dello spray possono variare, ma è possibile trovare moltissimi modelli a prezzi molto bassi.

5.     In Italia il possesso e l’uso in caso di necessità sono consentiti, e lo spray può essere acquistato liberamente da chiunque abbia compiuto i 16 anni di età. Bisogna però stare attenti a scegliere soltanto gli spray di libera vendita, detenzione e porto disciplinati dalla normativa. Nei negozi fisici e on line è quindi importante avere cura di comprare solo quelli consentiti, aventi specifici requisiti. Ad esempio, la legge italiana afferma tra le altre cose che la miscela deve contenere al massimo il 10% di peperoncino, e lo spray una gittata inferiore ai 3 metri.