Circa il 40% delle donne italiane soffre di alluce valgo. Si tratta di una deformazione dell’alluce, che risulta deviato verso l’esterno del piede, sovrapponendosi alle altre dita,accompagnato da...

Qualche raccomandazione per prevenire l'alluce valgo.

postato da Benedetto il 13/05/2010
Categoria: Salute e Benessere - tags: alluce valgo + genetica + metatarso + operazione chirurgica + piedi + scarpe + tacchi
alluce valgo

Circa il 40% delle donne italiane soffre di alluce valgo. Si tratta di una deformazione dell’alluce, che risulta deviato verso l’esterno del piede, sovrapponendosi alle altre dita,accompagnato da una deviazione interna del primo metatarso, che provoca la classica “cipolla”.
Le cause possono essere di tre tipi: prima di tutto una predisposizione genetica, se un vostro famigliare ha sofferto di questo problema, la probabilità che colpisca anche voi è alta. In secondo luogo la conformazione del piede: le persone che hanno il “piede egizio” (con l’alluce più lungo delle altre dita) o il primo metatarso più lungo o più corto del secondo, sono maggiormente a rischio. Infine, le abitudini di vita: i tacchi alti fanno alzare il calcagno, facendo sì che il peso del corpo sia distribuito in modo scorretto e non uniforme sulla punta. Problemi anche peggiori dalle scarpe con la punta triangolare, che costringono l’alluce a una posizione innaturale e deviata.
L’alluce valgo si può tuttavia prevenire. Se la causa è genetica, certo, non si può fare nulla, ma si possono almeno limitare i fattori di rischio: indossare calzature basse e a pianta larga e limitare le scarpe a punta o con i tacchi molto alti (10 cm o più) solo alle occasioni speciali. Questa raccomandazione è importante soprattutto prima dei 15 anni, perché a questa età la struttura ossea non è ancora sviluppata e rischia di crescere assumendo una forma non corretta.
L’operazione chirurgica  e' l'ultimo pensiero solo se causa limitazioni funzionali (problemi nel camminare, per esempio). Meglio evitare, se è solo per motivi puramente estetici.