Argomento molto delicato la promozione sul web. Ci sono infatti diversi strumenti per aumentare la visibilità del proprio sito web su Internet, andando ad offrire i propri servizi a una clientela...

Promozione sul web, per i canali social perchè utilizzare Google +

postato da lparmy il 13/02/2013
Categoria: Internet - tags: google + internet + link building + promozione sul web + social network

Argomento molto delicato la promozione sul web. Ci sono infatti diversi strumenti per aumentare la visibilità del proprio sito web su Internet, andando ad offrire i propri servizi a una clientela sempre più ampia. Dai mezzi social fino ai banner e alle strategie di link building, eccone un breve riassunto.

Social network per promuovere il sito web
Non si può non partire dalla condivisione dei propri contenuti sui social network. Non tutti sanno però che in ottica di ottimizzazione l’unico social network che veramente influenza SEO è Google +. Quindi più che i “like” o i “mi piace” di Facebook o i cinguettii di Twitter, è Google + a dover essere approfondito. Certo, creare la propria pagina Facebook è sempre un canale in più per farsi conoscere, visto che il social di Zuckerberg è quello più popolato e quindi è più facile veicolare informazioni e contenuti. Tuttavia, Google + con la condivisione dei contenuti tramite le apposite community permette di far valere di più i singoli +1 che il semplice “like” di Facebook. Esperti marketing e di comunicazione dovranno però stare attenti ai prossimi aggiornamenti di Google, con l’introduzione dell’algoritmo Zebra, che arriva dopo Panda e Penguin. Voci di corridoio infatti ipotizzano che Zebra andrà a colpire i social network, per cui è consigliabile tenersi aggiornati nel breve periodo.

Link building e link baiting nella promozione sul web
La diffusione dei propri link è molto utile per farsi conoscere e aumentare il Page Rank del sito, che non è uguale per tutte le singole pagine web del portale. Il P.R. è un valore che va da 0 a 10 e indica l’autorevolezza del portale. Accanto alle strategie di link building (Google vieta la vendita di link e sono presenti sul motore di ricerca anche diversi form per segnalare chi ne fa uso) c’è il link baiting, ossia strategie come concorsi, creazione di e-book o eventi per attrarre più utenti possibili. Infine i banner, di diverso formato da inserire in determinati spazi (come per esempio in alto a sinistra) dove sono più facilmente visibili dal popolo di Internet.