Nata nel 2007 come specialista del posizionamento sui motori di ricerca, servizio noto anche come Search Engine Optimization (SEO), Primi sui Motori S.p.A è una delle realtà più solide e...

Primi sui Motori S.p.A adotta le soluzioni di load balancing di KEMP Technologies

Nata nel 2007 come specialista del posizionamento sui motori di ricerca, servizio noto anche come Search Engine Optimization (SEO), Primi sui Motori S.p.A è una delle realtà più solide e affermate operante nel mercato internet e si rivolge a tutte le realtà imprenditoriali, dalle PMI ai grandi gruppi industriali, offrendo servizi di web marketing, web project management, web analytics studiati per incrementare il business ed il prestigio dei propri clienti. Nel 2008 Primi sui Motori S.p.A. aggiunge al proprio portafoglio ulteriori servizi I.C.T, tra cui la creazione e l’hosting di siti web, piattaforme e-commerce B2B e B2C.

Il server load balancer? Deve scalare con noi!

Con il massiccio ampliamento della rete di vendita (circa 100 agenti) e del proprio organico, completato nel 2009, la Primi sui Motori S.p.A. si trova ad affrontare per la prima volta nel 2010 il tema dell’affidabilità della propria infrastruttura internet, fattore critico per la competitività aziendale. In primo acchito si opta per una soluzione prettamente software con l’adozione del Network Load Balancer di Windows® 2008 Server. La tecnologia di Microsoft ha bilanciato per oltre un anno i server su cui si appoggiavano i siti della rete di Callcenter, per l’area documentale e tutta l’area riservata interna di Primi sui Motori S.p.A. cui si sarebbero aggiunti nel 2011 i server di posta elettronica, evidenziando alcuni limiti del WNLB rispetto alle esigenze della Primi sui Motori S.p.A.: poca scalabilità , difficoltà nella gestione dei drain e performance insoddisfacenti. Tali limiti erano stati peraltro segnalati esplicitamente dalla stessa Microsoft, che indicava chiaramente a tutti gli utenti di bilanciatori software intenzionati a migrare a Windows 2010 la necessità di apprestarsi ad adottare bilanciatori di carico hardware separati, poiché le funzionalità del WNLB non sarebbero state sufficienti.

Ma non è tutto: l’infrastruttura di Primi sui Motori S.p.A. è scalata notevolmente per far fronte ad una crescita esponenziale delle attività. In soli tre anni l’organico dell’azienda è triplicato, passando a 90 unità, accompagnato da un considerevole aumento del portafoglio clienti business. L’azienda conta oltre 4000 clienti. Una crescita di questo tipo non può non impattare sull’infrastruttura. Se nel 2009 era possibile erogare tutti i servizi di hosting dei propri clienti attraverso 6 server, nel novembre del 2011 il numero dei server si era decuplicato ed è in continuo aumento.

Inoltre Primi sui Motori S.p.A. si avvale di una articolata rete di agenti, con circa 110 operatori attivi sul territorio nazionale. Gli agenti reagiscono alle richieste di appuntamento di potenziali clienti interessati ai servizi offerti da Primi sui Motori. Tali richieste vengono registrate attraverso un apposito modulo web, che genera ed invia un’e-mail di conferma di avvenuta registrazione ai potenziali clienti ed una seconda per gli agenti, contenente i dati del cliente con cui essi dovranno fissare l’appuntamento. Per garantire la massima coordinazione è fondamentale che il sistema di posta elettronica funzioni perfettamente: ogni giorno viene garantito ad ogni agente l’inoltro di almeno 4 nominativi di potenziali acquirenti, un risultato raggiungibile solo attraverso un perfetto bilanciamento del sistema di posta elettronica. Per questo motivo Primi sui Motori S.p.A. riteneva essenziale selezionare ed avvalersi di load balancer certificati per Microsoft Exchange.

Nello stesso periodo su www.msexchange.org e www.lyncuserforum.com vengono pubblicati interessanti articoli sulle soluzioni di bilanciamento dei server di Kemp Technologies. Il Load Master di Kemp era la risposta adeguata!

Aspettative corrisposte

Dopo un’attenta analisi delle informazioni(*) reperite sulle soluzioni LoadMaster di KEMP Technologies, Primi sui Motori S.p.A. decide di entrare in contatto con il produttore statunitense e di testare per 30 giorni l’Application Delivery Controller (ADC) virtuale di Kemp. “Non ci siamo limitati a prendere passivamente atto delle affermazioni di KEMP in merito all’eccellente rapporto prezzo / qualità del LoadMaster” afferma Marco Marzola, Responsabile IT, di Primi sui Motori S.p.A. “F5 e Radware avevano un costo troppo elevato rispetto alle nostre esigenze, abbiamo quindi valutato molto seriamente anche le soluzioni Citrix Netscaler e Barracuda, di certo buone soluzioni in questa classe di dispositivi, ma con delle differenze”. Primi sui Motori S.p.A. mette quindi alla prova tutti e tre i dispositivi, il LoadMaster di KEMP, il NetScaler e la soluzione Barracuda. “Abbiamo notato immediatamente che il LoadMaster risultava più facile da installare grazie un’interfaccia grafica avanzata ed intuitiva che offre un supporto concreto alla configurazione, una differenza notevole, rispetto alla concorrenza, che ci ha facilitati nella scelta del prodotto giusto per le nostre esigenze” conclude Marco Marzola.

Scaduto il periodo di prova, sebbene i test non fossero ancora conclusi, l’azienda opta quindi per l’acquisto di un LoadMaster 2200, convincente sia per l’intuitività della configurazione e le performance, anche in ambienti con soluzioni diversificate, sia per il prezzo estremamente competitivo.

Primi sui Motori riscontra inoltre in KEMP un partner affidabile e sempre disponibile, sia in fase conoscitiva, sia a posteriori dell’acquisto: “il vendor ha sempre fornito risposte immediate e precisissime in merito alla configurazione e/o all’impiego delle appliance KEMP con Microsoft Lync” conferma Marco Marzola. Una volta conclusi i test, Primi sui Motori S.p.A. inserisce quindi nella propria infrastruttura operativa due appliance LoadMaster 2200 in HA (high availability) per bilanciare le soluzioni CRM Microsoft™ Dynamics e le piattaforme web-based dei Callcenter.

Sviluppi futuri

Attualmente l’azienda sta verificando la potenzialità delle soluzioni LoadMaster anche per l’ambiente di posta e di messaggistica unificata. La Primi sui Motori S.p.A. intende infatti integrare gli ADC di KEMP nell’infrastruttura che ospita sia la piattaforma Exchange 2010 sia Microsoft Lync 2010, ambienti per i quali le soluzioni KEMP sono certificate. Per Lync in particolare e’ molto probabile l’inserimento di ulteriori appliance in linea con le direttive di KEMP e Microsoft. “Fino a quando non avremo compreso appieno l’impatto dei diversi tipi di traffico e servizi web di Exchange e Lync non vogliamo creare potenziali e problematiche sovrapposizioni,” aggiunge Marco Marzola. “Preferiamo quindi tenere il LoadMaster che bilancerà l’infrastruttura Lync separato dai dispositivi a supporto dei servizi web e dei nostri utenti Exchange”.

Inoltre Primi sui Motori S.p.A. ha deciso di testare Lync con un gruppo di utenti differenti. Al contrario di quanto fanno molte altre realtà, l’azienda non sta testando la piattaforma Lync nel reparto IT ma nell’ufficio amministrativo, per raccogliere esperienze reali di impiego sul campo e non solo quelle dei “power users”. “Pur sapendo che i Load Balancer di KEMP sono perfettamente in grado di supportare servizi multipli, preferiamo fare un passo alla volta, un approccio rivelatosi corretto nel tempo, specie per un’azienda ed un infrastruttura in crescita costante. Fortunatamente il team di KEMP sia in Irlanda, sia in Italia, si è sempre dimostrato disponibile ad aiutarci in ogni singola fase dei nostri progetti” conclude Marco Marzola.

Riferimenti bibliografici

 

(*) http://www.msexchange.org/articles_tutorials/exchange-server-2010/high-availability-recovery/load-balancing-exchange-2010-client-access-servers-using-hardware-load-balancer-solution-part1.html