La crescente volatilità dei mercati e l'introduzione della Tobin Tax sui titoli italiani a partire dal 1°Marzo, obbliga il trader part time a modificare le proprie strategie

La crescente volatilità dei mercati e l'introduzione della Tobin Tax sui titoli italiani a partire dal 1°Marzo, obbliga il trader part time a modificare le proprie strategie. In particolare l'operatività intraday consente di evitare il pagamento della Tobin e di incorrere in quelle aperture con ampi gap che fanno saltare le strategie di Money Management. Per questo abbiamo pensato al nuovo servizio  Prime Time trading che fornisce 1 solo segnale operativo nella prima ora di contrattazione (dalle 9 alle 10) sui titoli italiani a maggior capitalizzazione. Il segnale (long o short) viene comunicato via Sms e indica oltre al livello di ingresso anche quello di stop loss (solitamente non si incorre mai a una perdita superiore all'1%). La gestione della posizione  può essere aggiornata inserendo un trailing stop che viene comunicato via Sms. In ogni caso la posizione non viene mai portata overnight e quindi se non verrà toccato lo stop loss o il trailing stop, verrà liquidata in asta di chiusura (evitando così di pagare la Tobin Tax). Per rendere trasparente ed efficiente il servizio ogni sera viene pubblicata l'operazione eseguita con denaro reale e se non si realizza un profitto nell'arco del mese,  l'abbonamento viene rinnovato gratuitamente per ulteriori 30 giorni. Per maggiori info o effettuare una prova gratuita, è possibile contattare il Servizio Clienti di Sos-Trader allo 081.7803598 dal lunedì al Venerdì ore 9-18

Pietro Di Lorenzo - Fondatore www.sostrader.it www.contosulconto.it www.maidireborsa.it www.tobin-tax.it
Facebook: http://www.facebook.com/pages/Sos-trader/1337451933612984
Twitter: www.twitter.com/pdilor 
YouTube:  http://www.youtube.com/user/pdilore

 

Buy&Sell: Cosa comprare e cosa vendere:
Piazza Affari  chiude in rialzo  (FTSE Italia All-Share +1.35%) In evidenza sul FTSE MIB  i rialzi di:   Ubi Banca 3,636 +5,15%  Banca Pop Milano 0,519 +4,07%  Mediobanca 5,135 +4,03% Unicredit 4,384 +3,4% Fiat 4,50 +2,88%. Fra i titoli negativi:  Saipem 21,47 -1,51%  Telecom Italia 0,6645 -1,26 %

 

La borsa di Milano archivia la settimana in ribasso: FTSE Italia All-Share (Variazione ultimi 5 giorni -3.88% Variazione ultimo anno -0.304%) FTSE MIB  (Variazione ultimi 5 giorni -3.975% Variazione ultimo anno -0.232%)  FTSE Italia STAR (Variazione ultimi 5 giorni -0.486%  Variazione ultimo anno 11.217%). Fra i titoli maggiori si mettono in evidenza: Saipem (+6.87%) Mps (+4.83%)  Impregilo (+3.65%) Terna (+1.81%) Fiat Industrial (+0.94%).  In rosso invece: Banco Popolare (-8.97%) Telecom (-8.97%) Pop.Emilia Romagna (-6.52%) Enel (-5.99%) A2a (-5.84%). I 5 titoli del Footse Mib con maggiori rialzi da inizio anno sono: Mediaset +21,08% Stmicroelectronics +18,9%  Fiat +18,73%  Unicredit +18,29%  Fiat Industrial  +16,96%. I 5 titoli più deboli: Saipem  -26,72%  Diasorin  -8,22%  Enel -6,05%  Eni  -4,96%  Tenaris  -4,36%

 

Passando ad un quadro tecnico generale del mercato, il FTSE MIB  disegna una white closing marubozu che testa per la quarta seduta consecutiva il supporto passante in area 16.400punti. L’indice italiano dopo il violento sell off di lunedì (-4.5%) prova a trovare una base da cui ripartire, ma  l’ennesimo scandalo (che dopo Mps, Saipem coinvolge i vertici di Eni) non induce fiducia su Piazza Affari negli investitori locali e soprattutto esteri. Inoltre l’avvicinarsi dell’esito elettorale e dell’introduzione della Tobin tax sulle azioni (prevista per venerdì 1 Marzo) preoccupa non poco gli investitori che temono una forte riduzione della liquidità del nostro mercato. Questi eventi hanno di fatto interrotto il rally che aveva generato un rialzo del 10% nelle prima 20 sedute dell’anno riducendo la performance del 2013 a un +2.19%

 

Guardando il grafico dell’indice FTSE MIB  viene in mente il detto “Il mercato sale per le scale e scende con l’ascensore” con l'indice  che in 4 sedute (fra il 30 Gennaio e il 4 Febbraio) di è rimangiato l’80% del rialzo realizzato faticosamente a Gennaio. Graficamente i  corsi sono  ingabbiati 28 sedute all’interno di un rettangolo di circa 1.600 punti sviluppato fra area 16.400 e 18.000: la fuoriuscita dei prezzi da questo box, innescherà un nuovo movimento direzionale. Operativamente lunedì proveremo a rientrare sul mercato puntando su un titolo bancarioche dopo una ripida discesa potrebbe realizzare un tentativo di rimbalzo

 

Hit List Dynamic Recommendation Analysis:

Gemina                                                                                                                     

Fondiaria-Sai                                                                                                           

Mediolanum                                                                                                             

Danieli & C.                                                                                                            

Luxottica                                                                                                                  

Recordati                                                                                                                 

Lottomatica                                                                                                              

Credito Valtellinese                                                                                                             

Tod's                                                                                                            

Buzzi Unicem

 

Top five threads:

Le 5 discussioni più "hot" della settimana sul nostro Forum:

 

1          Europa in pausa, Wall Street rallenta

2          Telecom Italia

3          Live Trading Saipem

4          Telecom Italia

5          Migliori conti deposito a Febbraio

Fonte: http://www.sostrader.it