Ogni giorno che passa l’influenza suina sta diventando sempre più una grave epidemia. Più persone contraggono il virus e più persone perdono la vita a causa dello stesso. Come la maggior parte...
postato da lucaro79 il 31/08/2010
Categoria: Salute e Benessere - tags: calvizie

Ogni giorno che passa l’influenza suina sta diventando sempre più una grave epidemia. Più persone contraggono il virus e più persone perdono la vita a causa dello stesso. Come la maggior parte delle malattie, colpisce di più i giovanissimi e gli anziani, quindi se rientrate in una di queste categorie (o avete amato quelli che ne fanno parte) allora è meglio prendere delle ulteriori precauzioni.

L’influenza suina è altamente contagiosa, quindi la cosa migliora che potete fare è proteggervi per stare lontani da chiunque possa essere stato esposto al virus. Le persone che hanno l’influenza suina possono non mostrare sintomi per un po’ di giorni (cioè, non sanno ancora nemmeno di averla), ma possono tuttavia trasmettere il virus ad altri. Quindi se sospettate che qualcuno che conoscete sia stato contagiato, mettetevi al sicuro evitando quella determinata persona fino a quando la sua infezione non venga confermata da un medico.

Lavatevi le mani accuratamente e spesso durante la giornata e utilizzate igienizzanti per le mani quando siete fuori, specialmente se vi trovate in luoghi affollati.

Per aiutarvi a proteggere gli altri, è una buona idea tossire e/o starnutire in un fazzoletto, o almeno coprirsi la bocca con la mano se non si hanno con sé dei fazzoletti.

Come regola generale, non toccatevi gli occhi, il naso, o la bocca e cercate di non stringere la mano alla gente.

Non crediate che il vaccino per l’influenza funzioni. I vaccini di solito proteggono contro l’influenza stagionale e possono non proteggere contro questo ceppo di influenza suina. Anche se avete fatto il vaccino, assicuratevi di prendere tutte le altre precauzioni.

Se ci sono dei casi confermati nella vostra zona, dovete evitare le riunioni con molte persone. Se siete obbligati a parteciparvi o non potete fare altro che stare pericolosamente a contatto con una potenziale vittima, proteggetevi indossando mascherina e guanti. Ciò è particolarmente importante se state accudendo un bambino malato o un nonno che ha bisogno della vostra assistenza o del vostro aiuto per andare dal medico.

Anche se è possibile prendere l’influenza suina da un maiale (perché è da questo animale che ha origine il virus H1N1), non si può contrarla mangiando carne di maiale cotta – e si dovrebbe comunque mai mangiare carne di maiale cruda, quindi il fatto che venga cotta è irrilevante. Poiché, tuttavia, è possibile prendere l’influenza dai maiali, è meglio stare lontani da quelli che possono aver contratto il virus.

Un’ultima cosa che potete fare per evitare di prendere l’influenza suina è informarvi e informare gli altri sul virus. Più ne sapete, meglio preparati sarete a gestire una situazione a rischio e a vivere per sempre liberi dall’influenza suina!

(Se pensate di aver contratto l’influenza suina, consultate immediatamente il medico e iniziate a prendere il Tamiflu entro 48 ore dall’insorgenza dei sintomi.)

Fonte: http://www.farmacia-ita.com/tamiflu-generico/