Oggi le statistiche parlano di droga in aumento, che equivale all’aumento danni, criminalità, spese per la sanità e …morte.

Prevenire è meglio che curare!

postato da affaripubblicipadova il 22/09/2019
Categoria: Attualità - tags: droga + farmaci + l r hubbard + scientology

E’ evidente quindi che il mercato multimilionario della droga non ha risentito della crisi. Leggiamo su uno dei principali quotidiani nazionali dati statistici di una certa entità:  “271 milioni di persone hanno fatto uso di droghe nel 2017, l’ultimo anno analizzato. È coinvolto il 5,5% della popolazione tra i 15 e i 64 anni. Il dato è simile alle stime del 2016, ma rispetto al 2009 l’aumento è del 30% a fronte di una crescita della popolazione mondiale nello stesso periodo del 9,77%. Con l’aumento del consumo di droghe, è di conseguenza cresciuto il numero delle persone che soffrono di gravi disturbi di salute: in dieci anni si è passati da 30,5 milioni a 35 milioni.”

E queste statistiche valgono solamente per i paesi monitorati. 

La droga più usata rimane sempre la marijuana, che funge da ponte alla cocaina e all’infinita lista di droghe sintetiche, che come potenti diserbanti mietono vittime nel campo delle giovani generazioni.

Questi sono solamente alcuni dei motivi che spingono i volontari di Mondo libero dalla droga delle Marche ad attivarsi settimanalmente in attività di prevenzione. Tanto che domenica ritorneranno a Civitanova Marche per un attività informativa che si svolgerà in centro città e sul lungo mare. 

Viviamo in una società biochimica, come sottolineò l’umanitario L. Ron Hubbard, per cui la cultura della sostanza è molto comune e accettata. 

La verità sulla droga è forse l’unico “deterrente”. Da sola può fornire la bussola che indica la strada per vivere una vita libera dalla droga. Scoprilo da te al sito www.drugfreeworld.org