Tutte le procedure da seguire per ricevere in tempi brevi un prestito per protestati Findomestic, istituto di credito appartenente al Gruppo BNP Paribas che in determinati casi consente anche a...
postato da fabylibero il 03/04/2015
Categoria: Finanziamenti e Prestiti - tags: finanziamenti + prestiti

Tutte le procedure da seguire per ricevere in tempi brevi un prestito per protestati Findomestic, istituto di credito appartenente al Gruppo BNP Paribas che in determinati casi consente anche a chi è iscritto nell’elenco dei protesti di essere preso in considerazione per la concessione di un ulteriore finanziamento.

Vedremo, dunque, le varie tipologie di garanzie da offrire per ricevere subito il denaro necessario per i nostri investimenti, che non andrà comunque giustificato come nelle altre forme di microcredito.

Prestiti a protestati: offerte Findomestic

Come descritto nell’apposita sezione del sito web di Findomestic, anche i protestati hanno diritto alla concessione del prestito senza compiere particolari sforzi, semplicemente puntando sull’apporto di una persona qualsiasi che accetta di prendersi carico di eventuali impossibilità, da parte del beneficiario, nel saldo degli interessi come concordato in fase di sottoscrizione.

Il prestito per protestati Findomestic avviene tramite garante. Chi in passato ha subito un protesto, dunque, dovrà rispondere alle richieste della finanziaria, offrendo una particolare garanzia sulla quale la banca di riferimento (la Findomestic) potrà avvalersi se il debitore dovesse andare incontro ad imprevisti che anche in questo caso non possono consentirgli di effettuare i regolari pagamenti mensili.

La prima strada è dunque la presenza di un garante (generalmente un familiare) con busta paga o pensione, che tramite una firma si dichiara pronto a prendere il nostro posto in un qualsiasi momento, nell’operazione di saldare le rate mancanti che il protestato non è in grado di pagare. Un’altra via per richiedere un prestito per protestati Findomestic, senza garante, è la trattenuta delle rate direttamente dalla busta paga o dalla pensione con cessione del quinto (al massimo il 20% dell’importo totale), applicabile soltanto nel caso in cui il beneficiario del finanziamento abbia un posto di lavoro fisso oppure una pensione certificata da un ente come Inps o Inpdap.

Fonte: http://www.prestitiperprotestatiok.it/