Un manager premia la "classe operaia" - Riflessioni su etica dell'economia e cinsmo aziendale - Venti racconti dedicati alla vita di fabbrica
postato da logosinprogress il 19/11/2012
Categoria: Letteratura - tags: economia + etica + libri + lugano + manager + operai + stabilimento

"Da un libro di racconti sulla vita di fabbrica, scritto da un manager, alcune riflessioni sull'etica dell'economia". Studio Logos in Progress organizza un incontro con l'autore Roberto Bramani Araldi, Markus Krienke, docente di etica dell'economia e la giornalista e scrittice Nicoletta Romano. Lunedì 17 dicembre 2012 alle 18.00 presso l'Auditorio dell'USI (Università della Svizzera Italiana) verrà presentato alla stampa del Canton Ticino e ai responsabili delle Human Resources delle aziende presenti sul territorio, il libro Stabilimento di Borgostinto. Una presentazione destinata innanzitutto alla sensibilizzazione su di un argomento che l'autore ha inteso denunciare con garbo ed eleganza: cinismo aziendale, conseguimento del profitto a tutti i costi e conseguente perdita di qualsiasi ritegno da parte del management.Pudore, incondizionato attaccamento al proprio lavoro e ricerca dell'equilibrio nella quotidianità da parte dei "subalterni". Eletti e Inferiori, due mondi paralleli destinati a non incontrarsi mai, ma inesorabilmente legati nel condizionare i reciproci destini. Manager e operai, questi sono i tanti personaggi che si muovono all'interno dello Stabilimento di Borgostinto, dove si intrecciano storie di uomini che ostentano il proprio potere e la propria immagine, con quelle di personaggi piu' semplici, legati con commovente affetto alla loro quotidianità, meritevoli di conoscere ancora il senso del pudore. Con questo libro Bramani Araldi non ha né la pretesa né la presunzione di mettersi in cattedra e giudicare, la sua è una considerazione su come la caduta di valori, quali onestà, rispetto e serietà professionale sia causa oggi di una crisi che è ben oltre l'aspetto economico, coinvolgendo l'etica dell'economia e le corporate governance. Un libro di racconti potrebbe sembrare un insolito ed improbable strumento di denuncia, ma ciò che lo rende piu' credibile di un saggio è in questo caso l'esperienza dell'autore: storico manager, con un ruolo significativo nello sviluppo di una nota multinazionale del beverage. Da qui lo spunto per alcune riflessioni con l'intervento di Markus Krienke, Professore di Etica sociale cristiana e Etica dell'economia, Nicoletta Romano, giornalista e scrittrice e naturalmente l'autore, Roberto Bramani Araldi. Modera l'incontro Maria Rosaria Iglio, Direttore Comunicazione della Studio Logos in Progress di Lugano.

 

 

Ufficio Stampa Studio Logos in Progress Lugano

 

Fonte: http://www.logosinprogress.com