Piogge di fine estate e allagamenti ovunque. Colpa della scarsa o inesistente manutenzione delle strade da parte dei comuni. E a subire disagi e danni sono sempre i cittadini. La segnalazione...

Piogge di fine estate e allagamenti ovunque. Colpa della scarsa o inesistente manutenzione delle strade da parte dei comuni.

giovanni d'agata

 

Piogge di fine estate e allagamenti ovunque. Colpa della scarsa o inesistente manutenzione delle strade da parte dei comuni. E a subire disagi e danni sono sempre i cittadini. La segnalazione allo “Sportello dei Diritti” anche da Pisignano frazione di Vernole

 

 

 

Dopo la lunga, lunghissima siccità estiva non si potevano non attendere piovaschi e temporali di fine stagione che ciclicamente ritornano, come ogni anno, a memoria d’uomo. E come i temporali estivi tornano, anche gli allagamenti delle strade urbane non si fanno attendere con conseguenti disagi e danni alla circolazione e a coloro che hanno la sfortuna di risiedere in vie dei centri cittadini che diventano all’occorrenza torrenti in piena o laghetti. In tarda mattina, a tal proposito, non sono mancate le segnalazioni allo “Sportello dei Diritti” di fatti analoghi, e tra i tanti sono pervenute le fotografie e le lamentele da Pisignano, frazione di Vernole, ove la via Vernole si è completamente allagata in pochissimi minuti di pioggia, inondando auto e abitazioni adiacenti con danni notevoli da chi si è ritrovato, suo malgrado, coinvolto. Si tratta di fatti tutti prevedibili nonostante si accampi, troppo sovente, la scusa dell’”evento eccezionale” per tentare di evitare di risponderne civilmente, quando invece si tratta, il più delle volte, di normalissime precipitazioni le cui conseguenze potrebbero essere evitate solo con la manutenzione, come la giurisprudenza ha più volte ribadito, ritenendo responsabili gli enti locali quali “custodi” delle strade. Per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, infatti, in questi casi sono quasi sempre responsabili i comuni che omettono o non svolgono correttamente interventi manutentivi sia per regolare correttamente la pendenza delle strade che, più banalmente, per liberare da detriti e rifiuti vari gli scarichi delle fogne bianche e delle acque reflue. Anche questa volta, come in tanti casi, saremo costretti ad agire per tutelare i cittadini che si sono rivolti a noi al fine di vedersi ristorati i danni. Ma quanti di questi episodi potrebbero evitarsi se le amministrazioni comunali avessero più cura e agissero preventivamente?