Nasce il Gruppo di Riferimento per facilitare l’accesso alle informazioni sulla pianificazione familiare volontaria e sulla contraccezione moderna alle donne nei paesi più poveri del mondo entro...
postato da Mara121 il 03/01/2013
Categoria: Medicina e Salute - tags: contraccezione + pillola anticoncezionale + salute della donna

CONTRACCEZIONE E PIANIFICAZIONE FAMILIARE – Nasce il Gruppo di Riferimento per facilitare l’accesso alle informazioni sulla pianificazione familiare volontaria e sulla contraccezione moderna alle donne nei paesi più poveri del mondo entro il 2020. Il Reference Group per il Family Planning (FP2020) è un risultato del Summit tenutosi a Londra lo scorso 11 luglio, organizzato dal Dipartimento britannico per lo sviluppo internazionale e la Bill & Melinda Gates Foundation, in collaborazione con l’UNFPA (Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione). A farne parte saranno diciotto leader appartenenti a governi, società civile, organizzazioni multilaterali, istituzioni tecniche e fondazioni.

DIRITTO DI SCEGLIERE – "L’FP2020 si impegna per l’integrazione della pianificazione familiare all’interno del continuum di cura per le donne e le ragazze", ha dichiarato il Dr. Babatunde Osotimehin, direttore esecutivo dell’UNFPA. "Le donne dovrebbero avere il potere di decidere se e quando vogliono una gravidanza, così come il numero di figli che preferiscono avere. Questo è al centro del nostro mandato e del nostro lavoro anche a livello nazionale.” Oltre che dal Dr. Osotimehin, il Gruppo di Riferimento sarà presieduto dal Dr. Chris Elias, Presidente del Global Development presso la Bill and Melinda Gates Foundation. L’FP2020 si occuperà di indirizzare e coordinare i vari partner ma anche delle relazioni con strutture esistenti e programmi per migliorare l’accesso delle donne alla pianificazione familiare volontaria e alla contraccezione.

POTENZIARE L’ACCESSO ALLA CONTRACCEZIONE – Il Gruppo di Riferimento fornirà consulenza e supporto in quattro aree strategiche: impegno dei paesi, dinamiche di mercato, monitoraggio delle prestazioni e responsabilità, diritti e empowerment. Il fine sarà potenziare le informazioni e l’accesso alla contraccezione di 120 milioni di donne nei paesi poveri. “Ci dispiace che il Governo italiano non abbia partecipato al vertice e non abbia dato alcun contributo – afferma Daniela Colombo, Presidente dell’Associazione italiana donne per lo sviluppo (Aidos) – a questa iniziativa”.

Fonte: http://www.121doc.it/press/pianificazione-familiare-e-contraccezione-per-le-donne-8729.html