Perlier ritira due cosmetici: rischio reazioni allergiche. L'allarme cosmetici di RAPEX è per rischio serio da sensitizzazioni e reazioni allergiche da metilisotiazolinone (MI) e...

Perlier ritira due cosmetici: rischio reazioni allergiche.

postato da dagata 1 settimana, 6 giorni fa
Categoria: Italia - tags: perlier ritira due cosmetici rischio reazioni allergiche
giovanni d'agata

 

Perlier ritira due cosmetici: rischio reazioni allergiche. L'allarme cosmetici di RAPEX è per rischio serio da sensitizzazioni e reazioni allergiche da metilisotiazolinone (MI) e metilchloroisotiazolinone (MCI).

 

                 

 

Timori che alcuni cosmetici possano contenere sostanze chimiche vietate potenzialmente dannose per la salute. Il sistema di allerta europeo Rapex, su notifica presentata dal Ministero della salute dell'Estonia, ha segnalato (Numero di avviso:  A12 / 1547/17 e A12 / 1548/17) il ritiro volontario dal mercato europeo ed italiano di due cosmetici per la cura della pelle prodotti da Perlier. Nello specifico si tratta dei prodotti "Body Miel", una crema idratante che si presenta in una bottiglia bianca / gialla da 250ml (Articolo n. 029018) e  del burro per il corpo rivitalizzante che si presenta in un vaso nero / giallo da 200 ml (Articolo n. 142025). Secondo l'elenco degli ingredienti, i prodotti contengono metilisotiazolinone (MI) e metilchloroisotiazolinone (MCI). Il contatto cutaneo con prodotti contenenti MCI e MI può provocare la dermatite da contatto allergica a persone sensibilizzate. Le autorità sanitarie europee hanno così allertato gli altri Paesi e il consiglio è di non utilizzare questi prodotti cosmetici poichè dannosi alla salute per rischio serio da sensitizzazioni e reazioni allergiche. I prodotti saranno ritirati dalle vendite a scopo preventivo, poichè sono vietati nei prodotti cosmetici. Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ricorda che il Rapex è un sistema comunitario di allerta rapido per i prodotti pericolosi, grazie al quale le Autorità  nazionali degli Stati membri notificano alla Commissione europea i prodotti ad eccezione degli alimenti,  farmaci e presidi medici, che rappresentano un rischio grave per la sicurezza dei consumatori.