I-Brush, progettato dalla casa coreana NeoBiotech, è uno strumento molto semplice, simile ad uno spazzolino monociuffo ed efficace nel ripulire la superficie degli impianti dentali che sono stati...
postato da modenbro il 05/05/2016
Categoria: Alimentazione - tags: perimplantite
Perimplantite: i-Brush per la pulizia degli impianti

I-Brush, progettato dalla casa coreana NeoBiotech, è uno strumento molto semplice, simile ad uno spazzolino monociuffo ed efficace nel ripulire la superficie degli impianti dentali che sono stati attaccati dalla perimplantite la quale minaccia l’osso alveolare che li sostiene.

Quando la mucosite diventa perimplantite ossia attacca l’osso alveolare che sostiene gli impianti dentali a cui è connessa la protesi fissa, l’unica cura possibile fino a poco tempo fa era l’intervento chirurgico per esporre la superficie degli impianti stessi e decontaminarla, dai batteri responsabili della patologia.

Tecnicamente la procedura prende il nome di debridement implantare(trapano dentista).

L’operazione, anche se di microchirurgia, è sempre un intervento chirurgico che presuppone un alto stress per i tessuti coinvolti e per il paziente che vi si sottopone.

Dopo vari studi, ricerche e test, sono apparsi sul mercato alcuni strumenti come la fresa Tigran Brush e lo stesso i-Brush che hanno lo scopo di asportare il tessuto contaminato dalla superficie dell’impianto dentale (sempre più rugosa o porosa al fine di indurre e migliorare il processo di osteointegrazione, quindi l’effetto ritentivo) e, allo stesso tempo, eliminare lo strato osseo necrotico e rammollito, il tutto senza rovinare la superficie implantare ne causare danni ai tessuti nelle immediate vicinanze(contrangolo anello verde).

Fonte: http://www.strumentidentali.it/