Ferguson dice la verità: a giugno 2006 aveva scritto che gli aumenti del tasso di interesse avrebbero prima o poi messo in difficoltà le famiglie americane. A novembre che il mondo sviluppato...
postato da thebirdnews il 23/11/2017
Categoria: Economia - tags: economia
POVERO

Ferguson dice la verità: a giugno 2006 aveva scritto che gli aumenti del tasso di interesse avrebbero prima o poi messo in difficoltà le famiglie americane. A novembre che il mondo sviluppato avrebbe potuto ritrovarsi in una situazione di crescita bassissima, se non negativa, come quella registrata dal Giappone dagli anni '90 in poi. A gennaio 2007 aveva previsto un'ormai prossima crisi di liquiditàche le singole autorità monetarie non sarebbero state in grado di gestire senza l'intervento dello Stato. Nell'autunno successivo che il mondo si sarebbe presto ritrovato a fare i conti con una crisi finanziaria globale dalle dimensioni mai viste prima

Fonte: https://thebird.altervista.org/perche-e-in-arrivo-una-nuova-crisi-finanziaria/