Pec: come funziona e in cosa consiste la posta elettronica certificata
postato da elamedia il 10/07/2012
Categoria: Finanza - tags: nuove aziende + pec + posta certificata

Sapevate che per le nuove aziende è obbligatorio adottare la posta certificata? Di seguito viene illustrata la grande importanza di questo strumento telematico.

Oggigiorno infatti, con l’avvento di internet ma soprattutto con le mille cose da fare, servono assolutamente dei rimedi telematici per ridurre le incombenze quotidiane.

Sono comunque moltissime le imprese e le aziende che ormai si affidano al computer per selezionare il proprio personale e offrono ai propri clienti diversi servizi online; lo stesso curriculum viene sempre più spesso inoltrato via mail e non consegnato e spedito sotto forma di CV cartaceo.

Anche gli sportelli bancari e gli uffici della posta ormai hanno numerosi servizi che è possibile effettuare e richiedere comodamente a casa via internet, evitando così le lunghe file e le attese interminabili e snellendo di molto anche il lavoro dei dipendenti di questi uffici.

Esistono inoltre anche i servizi online dell’Inps, grazie ai quali è possibile richiedere e compilare qualunque modulo e richiesta in materia di previdenza, assistenza e pensioni; bisogna anche sapere che entro il 31 luglio 2012 tutti i servizi dell'Inps dovranno essere richiesti esclusivamente per via telematica.Tra le innovazioni più importanti introdotte nel corso degli anni, quello della PEC (Posta elettronica certificata) è stato sicuramente fondamentale.

PEC: caratteristiche

La PEC (Posta elettronica certificata) è un modo nuovo di concepire i documenti e le raccomandate, perché consente attraverso un semplice messaggio di posta elettronica di fornire una validità legale a quello che si sta inviando. La PEC (Posta elettronica certificata) necessita comunque di essere certificata mediante codici digitali; il mittente dovrà comunque identificarsi mediante firma digitale.

Il Governo Italiano mette a disposizione di tutti i cittadini italiani, in modo assolutamente gratuito una casella PEC. La PEC (Posta elettronica certificata) del Governo Italiano non prevede la firma digitale e può essere adoperata solo per eventuali comunicazioni e richieste da inoltrare alla Pubblica Amministrazione.

PEC: come funziona

La PEC (Posta elettronica certificata), che ha dunque valore legaale, viene inviata da un mittente a un destinatario; il secondo dovrà inoltrare al primo una ricevuta che attesti l’avvenuto o mancato recapito del messaggio.

Nei casi di smarrimento, è possibile recuperare la traccia informatica della PEC (Posta elettronica certificata), che sarà legalmente valida, sia nei casi di invio che di ricezione, per un periodo di trenta mesi, secondo quanto previsto dalle leggi che disciplinano la PEC stessa.

Fonte: http://www.finanziamentipergiovani.it/