Dovete organizzarvi per decidere come di ristrutturare la vostra casa in montagna dove vi recate ogni inverno. Cosa fare con il vecchio camino?

Passaggio al pellet per il futuro

postato da saramoca il 26/10/2010
Categoria: Utilità - tags: stufe pellet

Dovete organizzarvi per decidere come di ristrutturare la vostra casa in montagna dove vi recate ogni inverno. Un’idea di massima esiste già, sapete abbastanza bene quali lavori saranno necessari per rimetterla in sesto, dagli impianti elettrici agli elettrodomestici ormai invecchiati e che vanno cambiati perché hanno un consumo troppo elevato. Sapete già anche i mobili da sostituire. Ora tocca ad uno degli aspetti a cui più tenete visto che è un appartamento che usate di solito d’inverno quando andate in settimana bianca: il caminetto.

 

La prima scelta che vi troverete ad fare è se rinnovare completamente il focolare optanto per una soluzione moderna o semplicemente ripassare la struttura caminetto a legna che avete già. Se siete amanti dei riti infatti è meglio scegliere la seconda opzione. Recarsi nel bosco per conquistarsi il combustibile che vi scalderà la sera, tagliare il legname, portarlo in cascina, sono abitudini irrinunciabili. Ma se desiderate una soluzione più pratica vi orienterete sulla scelta di implementa tare un caminetto a pellet. Questo tipo di materiale per alimentare il fuoco è ottenuto dallo scarto di lavorazione del legno, ha un potere calorifero più alto, è più ecologico e più economico. Purtroppo è necessario collegare l’impianto alla rete elettrica perché presenta un sistema di tiraggio forzato con una ventola sempre in funzione. Le stufe a pellet, hanno un difetto, sono più rumorosi dei caminetti normali ma anche più puliti perché hanno il focolare chiuso quindi isolato dalle stanze in cui sono attivi.