Ci avviciniamo ai periodi di nevicate e gelo, e possono risultare utili alcune indicazioni per mantenere la sicurezza del parabrezza ed evitare la rottura e dover pagare il costo della sostituzione.

Parabrezza auto, consigli per evitare rottura e sostituzione per gelo

postato da nando11 il 16/10/2012
Categoria: Utilità - tags: auto + automobili + automobilisti + concessionarie auto
Concessionarie Auto Moto: consiglia

Ci avviciniamo ai periodi di nevicate e gelo, e possono risultare utili alcune indicazioni per mantenere la sicurezza del parabrezza ed evitare la rottura e dover pagare il costo della sostituzione. Gli esperti consigliano di fare attenzione alle parti esterni della propria auto,che oltre alla vernice e alle guarnizioni di gomma, è a rischio a causa del gelo anche il parabrezza. Il forte gelo ne può compromettere la solidità e di conseguenza anche la sicurezza dei conducenti e dei passeggeri. Proprio per questo motivo bisogna fare molta attenzione e non si deve sottovalutare nulla. Per prima cosa è necessario evitare di usare il sale, spargendolo sul parabrezza, questo infatti nel caso in cui non si dovesse sciogliere può graffiare il parabrezza e corrodere lo strato interno del vetro in caso di scheggiatura o crepa. Alcuni automobilisti usano anche versare acqua bollente sul parabrezza, ma questo è assolutamente sconsigliato, così come quella di indirizzare direttamente il getto di aria calda sul vetro.  Le grandi differenze di temperatura fanno in modo che il livello di stress del parabrezza sia molto alto e ovviamente a rischio creando dei danni non visibili, la miglior cosa è quella di riscaldare il parabrezza lentamente evitando getti diretti di aria molto calda.  Non si deve nemmeno provare a rompere lo strato di ghiaccio con oggetti appuntiti o spigolosi, anche questa è un’altra operazione che rischia di far graffiare il vetro. Bisogna avere la pazienza di aspettare che il parabrezza sia scongelato e poi raschiare il ghiaccio con una spatola di plastica.

E’ possibile usare anche spray chimici adatti per lo sbrinamento, facendo attenzione alla presenza di eventuali scheggiature o crepe nel parabrezza. Per preservare il “nostro” parabrezza non bisogna nemmeno usare spazzole tergi  danneggiate, bisogna infatti controllare se queste siano rotte, se si notano crepe e logoramenti  è necessario la loro sostituzione, operazione che deve comunque essere fatta almeno una volta all’anno, sia per il loro utilizzo ma anche perché danneggiate dal caldo durante il periodo estivo.

Comunque per qualsiasi dubbio o problema, rivolgetevi sempre a degli esperti del settore che sapranno come intervenire e se è il caso di intervenire. Centri specializzati sono in grado, con l’utilizzo di speciali attrezzi e prodotti chimici, di limitare i danni provocati da piccole scheggiature o lesioni lasciando invariato il livello sicurezza del parabrezza.

 

RICORDATE LA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO!!!