L’olio di Neem come fertilizzante e antiparassitario è un ottimo prodotto per l’agricoltura biologica. Presenta una tossicità praticamente nulla ed è poco costoso, è utilizzato da tempo sia...

Olio di Neem, un Ottimo Fertilizzante e Antiparassitario

L’olio di Neem come fertilizzante e antiparassitario è un ottimo prodotto per l’agricoltura biologica. Presenta una tossicità praticamente nulla ed è poco costoso, è utilizzato da tempo sia nell’agricoltura biologica, sia in quella tradizionale dove i risultati sono ben visibili e certificati. Le sue proprietà gli permettono inoltre di essere utilizzato anche per preparazioni erboristiche e di cosmetici naturali, ma solo per un’applicazione esterna.

Alla scoperta dell’olio di Neem

L’importanza della pianta è dimostrata dall’attenzione che gli è stata rivolta da un gruppo di esperti dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), la quale ha riconosciuto all’albero del Neem un indiscutibile valore, raggruppandolo nelle specie con un enorme potenziale contro il fenomeno della desertificazione con il quale sarebbe possibile favorire la bonifica di aree desertiche; inoltre merita il riconoscimento da parte della FAO per la sua facile adattabilità ai climi secchi e aridi e per la sua attitudine al miglioramento della fertilità dei suoli. Questo prodotto viene estratto a freddo dalle foglie e dai semi (di color giallo) della suddetta pianta la quale è originaria dell’India ma presente ora pure in Africa e America Latina, dove le popolazioni autoctone, in principio, lo utilizzavano come medicinale per le sue forti proprietà antibatteriche.

Proprietà dell’olio di Neem

Per una corretta applicazione esso dev’essere emulsionato con acqua o polverizzato svolgendo una funzione di fertilizzante e/o concime organico, il cui principio attivo è l’azadiractina. Chimicamente, il suo utilizzo apporta una maggior quantità di azoto alla pianta permettendo un più rapido assorbimento di tutte le sostanze nutritive presenti nel suolo e favorendone il flusso della clorofilla all’interno della stessa pianta, garantendo così un aspetto visivo sano e quindi migliore.

L’olio di Neem ha quindi le capacità di nutrire, rivitalizzare e proteggere la pianta su cui agisce. Nel dettaglio, nutre in quanto riequilibra la microflora favorendo la proliferazione dei lombrichi; rivitalizza poiché permette una crescita più rapida della pianta; infine protegge per l’effetto antiparassitario proprio del suo principio attivo. Soffermandoci su quest’ultima capacità, ovvero la protezione, studi e applicazioni hanno dimostrato la sua efficacia nell’agricoltura in quanto le sue principali proprietà antivirali, antibatteriche, antiparassitarie, antisettiche e antifungine risultano ottime per salvaguardare le piante da attacchi da parte dei parassiti e degli insetti: si è visto dunque che una sua costante e ragionata somministrazione garantisce una ottima protezione.

L’olio di Neem puro

L’olio di Neem puro è un prodotto totalmente naturale, non ha nessun componente chimico, e non danneggia quindi in alcun modo la pianta, preservandone l’identità e la naturalezza caratteristiche; si dimostra di conseguenza sicuro per l’ambiente e per le persone.

Esso incarna le caratteristiche essenziali e i principi etici di un’agricoltura biologica, ma non solo: l’olio di Neem risulta altrettanto rilevante per un’agricoltura tradizionale in quanto il suo utilizzo non comporta alcun rischio per la salute del consumatore, al contrario di un utilizzo continuato di pesticidi chimici, che nel lungo periodo perdono inoltre efficacia a causa dell’evoluzione dei parassiti che sviluppano una sorta di immunità ad essi.

L’azione antiparassitaria dell’olio di Neem

Il punto di forza di questo prodotto naturale, parallelamente alla fertilizzazione, è l’eliminazione degli insetti e dei parassiti (in grado di eliminarne addirittura più di 400 varietà) e la totale protezione della pianta; in particolare, risulta letale contro i lepidotteri che colpiscono gli agrumi, l’afide grigio del melo, alcuni tripidi e aleurodidi, la dorifora della patata e le cicadellidi. Si son registrati anche successi del suo utilizzo contro determinate specie di funghi.

 

In termini generali, si può riassumere che l’olio di Neem svolge un’ottima azione repellente e fagorepellente, ovvero è in grado di ridurre lo stimolo alla nutrizione e quindi allo sviluppo del parassita, risultando allo stesso tempo innocuo nei confronti degli “insetti buoni” (come le api), di notevole importanza per l’ecosistema in cui è inserita la coltura.