Grazie agli accordi MLA anche in Italia è possibile avere tariffe più economiche per le certificazioni di sistema (Iso e Ohsas)

OdC, dove certificare un sistema di gestione aziendale

postato da cerminara il 17/12/2015
Categoria: Italia - tags: certificazioni di sistema + certificazioni iso + tariffe

Certificare un qualunque sistema di gestione, sia esso della Qualità secondo la norma Iso 9001, o della Sicurezza sul Lavoro secondo la Ohsas 18001, vuol dire riconoscere all'azienda una sorta di maggiore efficienza dei processi produttivi e qualità del lavoro svolto.

Una sorta di riconoscimento che si traduce in maggiori garanzie nei confronti di terze parti, nonchè in un importante e non trascurabile ritorno d'immagine. Un'azienda dotata di certificazioni di sistema è un'azienda sana ed efficiente, più competitiva sul mercato e anche più produttiva. Le certificazioni di sistema, che hanno un costo che può incidere sensibilmente sul bilancio aziendale, sono considerate imprescindibili, sopratutto se il mercato di sbocco dei prodotti aziendali è rappresentato dagli enti pubblici, o dai Paesi esteri ad elevata qualità di business.

In alcuni casi possono però rappresentare un esborso economico non indifferente in virtù delle alte tariffe, sopratutto per aziende di medie dimensioni. In Italia esistono circa 200 ODC (Organismi di Certificazione) riconosciuti direttamente da Accredia, l'ente italiano di accreditamento che si occupa appunto di rilasciare le autorizzazioni alle società che ne fanno richiesta.

Le tariffe delle certificazioni Iso e Ohsas sono grosso modo standard, o comunque abbastanza livellati.

Esistono però in Italia società filiali di enti di paesi europei che operano nella piena legalità e a tariffe più economiche. Questo avviene in virtù degli accordi multilaterali EA MLA. Grazie a questi accordi infatti i membri degli Stati aderenti (tra cui tutti quelli della UE, Italia compresa) riconoscono e accettano l'equivalenza dei sistemi di accreditamento gestiti da membri firmatari, e sopratutto l'affidabilità dei risultati di valutazione della conformità in fase di certificazione.

In altre parole le società appartenenti ai paesi firmatari dell'accordo MLA, godono di un riconoscimento che varca i confini territoriali e si estende ai Paesi firmatari. In virtù di tale accordo, i certificati di conformità (certificazioni di sistema) rilasciati in Italia da OdC europei, equivalgono a quelli rilasciati dagli OdC italiani.

A questo punto la politica dei prezzi adottati subisce uno scossone verso il basso. Infatti molti OdC operanti regolarmente in Italia dietro accreditamenti nei loro rispettivi Paesi, praticano tariffe più basse rendendo di fatto possibile risparmiare sulle certificazioni di sistema (giocano fattori come la tassazione, il costo della burocrazia e la generale efficienza aziendale).

Ma la qualità delle certificazioni di sistema viene compromessa? Anche questo assunto è tutto da valutare, nel senso che una certificazione non è come un prodotto qualunque in cui subentrano fattori produttivi diversi e diversificati (macchinari, impianti, forza lavoro), ma una verifica positiva della conformità di un sistema di gestione aziendale ad uno specifico standard internazionale.

In quest'ottica è il consulente che va scelto secondo qualità ed efficacia (in questo caso la tariffa maggiore sottende una qualità migliore del servizio), ma un OdC è un arbitro, che controlla e verifica la conformità del sistema. Allora perchè pagare di più quando è possibile ottenere lo stesso "distintivo" con molto meno?

Per approfondire e valutare le tariffe :

Acsq S.r.l. Certificazioni Iso e Ohsas
Via G. Ripamonti, 35 - 20136 Milano
http://www.acsq.it/