Il Ministro annuncia novità per la Facoltà di Medicina.

Novità per gli aspiranti medici

postato da Affiliago il 18/12/2014
Categoria: Scuola - tags: lavoro + medicina + ministero + universita

Ragazzi già pronti a prendere d'assalto una libreria medica a Milano e a studiare duramente sui libri di Medicina, forse è il caso di tenervi aggiornati sulle novità relative ai test di accesso al corso di Laurea e in generale sulla professione medica.

L'attuale ministro dell'Istruzione Giannini ha infatti recentemente dichiarato al "Mattino" che intende impegnarsi personalmente affinché le selezioni per l'accesso a Medicina siano sempre più serie e credibili. Il sistema attuale è evidentemente difettoso, prova ne sono le numerose richieste di ricorso e i frequenti disordini che hanno accompagnato le prove nazionali. Il problema, tuttavia, non riguarda solo i test di ammissione all'università, ma purtroppo l'intero sistema di accesso alla professione medica che attualmente è difficile e lungo e non assicura comunque a tutti i laureati un posto nel mondo del lavoro.

Quello che il ministro Giannini si propone è di riformulare tutto il percorso di studi e di lavoro che riguarda la professione medica. Prima di tutto sarà necessario studiare un programma di orientamento più mirato e più "realistico" che porti gli aspiranti medici a una scelta più oculata. Successivamente, si dovranno perfezionare le modalità di selezione universitaria, che non dovranno ridursi al solo esame di ammissione, ma dovranno comprendere una fase di monitoraggio e un esame alla fine del primo anno di studi. Infine, le prove di accesso alle specializzazioni mediche vanno rese più semplici e soprattutto devono garantire l'accesso almeno agli studenti più meritevoli.