“Sono consapevole della grande responsabilità che comporta guidare una realtà come Leonardo”: il commento a caldo di Alessandro Profumo nel momento della nomina come AD del gruppo
postato da apdepartmentonline il 07/11/2017
Categoria: Italia - tags: alessandro profumo

Le prime dichiarazioni di Alessandro Profumo, nominato AD di Leonardo nel maggio 2017: l'attenzione del manager si concentrerà verso la valorizzazione delle risorse, la gestione dei mercati esteri e la solidità finanziaria ed economica del gruppo.

Alessandro Profumo nominato AD di Leonardo

Leonardo: le prime parole dell'AD Alessandro Profumo dopo la nomina

Dallo scorso maggio alla guida di Leonardo, Alessandro Profumo ha il compito di curarne ulteriormente la crescita sui mercati esteri, come ha indicato mesi fa il Ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan rispondendo a chi gli chiedeva i motivi della designazione del manager. "Sono onorato dell'incarico che mi è stato assegnato e ringrazio gli azionisti e il Consiglio di Amministrazione per la fiducia che mi è stata accordata" aveva commentato al momento del conferimento del mandato Alessandro Profumo, aggiungendo di essere "consapevole della grande responsabilità che comporta guidare una realtà come Leonardo, campione dell'alta tecnologia e ai vertici del settore Aerospazio, Difesa e Sicurezza nel mondo". Nelle sue prime dichiarazioni come Amministratore Delegato del gruppo, il manager aveva inoltre posto l'attenzione sulla capacità di Leonardo di attrarre e coltivare i migliori talenti in ambito tecnico-ingegneristico: valorizzandola ulteriormente, si potrà mantenere elevato il livello d'eccellenza di prodotti e tecnologie, perché "la competizione internazionale si basa sempre più sul capitale umano, sulla conoscenza e sulla capacità di entrare in sintonia con i propri clienti, fornendo loro soluzioni sostenibili e adatte alle loro richieste". Senza dimenticare la solidità finanziaria ed economica e l'obiettivo di partenza: "Leonardo è oggi un'azienda solida, con tutte le caratteristiche necessarie per competere al meglio sui mercati globali rafforzando il posizionamento nei vari settori".

Leonardo: il ritratto professionale dell'AD Alessandro Profumo

Originario di Genova, Alessandro Profumo si forma a Milano, città in cui si trasferisce con la famiglia quando è ancora molto giovane. Segue studi umanistici al liceo classico Manzoni e successivamente decide di intraprendere un nuovo percorso in ambito economico iscrivendosi all'università Bocconi. Il 1977 ne segna l'ingresso in Banco Lariano, dove per dieci anni si distingue nell'area affari e in quella esecutiva. Dopo diverse esperienze in McKinsey & Company e in Bain, Cuneo e associati (oggi Bain & Company), nel 1991 il manager diventa Direttore Centrale in gruppo RAS. Tre anni dopo entra in Credito Italiano: inizialmente Condirettore Centrale, cresce professionalmente diventando Direttore Generale nel 1995 e Amministratore Delegato nel 1997. Nel 1998 assiste alla nascita del gruppo Unicredit: ne assume la guida curandone in seguito l'integrazione con il gruppo tedesco HVB e arrivando nel 2007, dopo la fusione tra Unicredit e Capitalia, a dirigere uno dei più grandi gruppi bancari di tutta Europa. Nel 2011 viene nominato Presidente di Appeal Strategy & Finance, società di consulenza strategica e finanziaria internazionale di cui è anche azionista. Dal 2012 Presidente del nuovo Consiglio d'Amministrazione del Monte dei Paschi di Siena, ricoprirà la stessa posizione in Equita SIM (2015-2017) prima di passare a Leonardo come AD del gruppo. Ad Alessandro Profumo sono state attribuite le onorificenze di Cavaliere del Lavoro (2004) e di Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (2005). Il manager nel corso della sua carriera ha inoltre operato come Vicepresidente di ABI.

Fonte: http://finanza.lastampa.it/News/2017/05/17/leonardo-alessandro-profumo-e-il-nuovo-amministratore-delegato/MV8yMDE3LTA1LTE3X1RMQg