Motore magnetico:voglio crederci!
postato da hybrid il 29/09/2009
Categoria: Tecnologia - tags: energia + energia pulita + mondo migliore + motore magnetico + rinnovabile + rinnovabili

Per gli amanti dell'ecologia e per coloro che credono alla possibilità di realizzare un mondo migliore utilizzando fonti di energia rinnovabili e non inquinanti, è da tempo presente nel web chi sostiene che ciò sia possibile attraverso la realizzazione di un motore magnetico a moto perpetuo continuo.

Ma di cosa si tratta?

Chi scrive non è un fisico ma la definizione scolastica di motore che sia esso elettrico, a combustione o di qualsiasi altro genere, lo definisce "macchina atta a trasformare in lavoro meccanico forme diverse di energia". Per fare un esempio possiamo citare l'automobile che trasforma la combustione del carburante in forza motrice.

Il sopraelencato motore invece è costituito da una parte fissa e un rotore. In entrambi i componenti sono situati dei magneti opportunamente alloggiati e orientati in modo tale che la polarità di quelli del rotore si affacciano sulla medesima polarità di quelli sul componente fisso. Visto che tra due calamite i poli opposti si attraggono mentre gli analoghi si respingono, nella configurazione del motore magnetico si ottiene la rotazione del rotore a causa appunto della repulsione dei poli contrapposti.

Fin qui tutto sembrerebbe di poco conto se non fosse per il fatto che mentre la sopra citata automobile si fermerebbe quando esaurisce il carburante, il motore magnetico continuerebbe il suo moto per sempre visto che i magneti di cui si parla sono permanenti e quindi inesauribili.

Secondo chi ha realizzato gli esperimenti da questo moto perpetuo è possibile ottenere sia energia elettrica sia (addirittura) trasmissione meccanica. In parole povere potrebbe sostituire gli idrocarburi nelle centrali elettriche e nei motori delle automobili riducendo l'inquinamento e i rischi delle centrali nucleari. Vi sembra ancora poco?

Probabilmente qualcuno di voi sarà già a conoscenza di questa notizia; ma c'è qualcuno di voi che l'ha appresa dai telegiornali italiani?

Senza voler sollevare polemiche sul nostro belpaese, per altro facilmente rintracciabili in internet, continuo parlando del lato oscuro della faccenda e cioè riportando l'opinione di chi la Fisica invece la conosce.

Il moto perpetuo sta ai fisici come la trasmutazione di materia inerte in oro sta agli alchimisti: è impossibile.

E' infatti risaputo e dimostrato che secondo i principi della termodinamica nulla si crea, nulla si distrugge ma tutto si trasforma il che vuol dire semplicemente che non si può creare energia dal nulla o farla sparire nel nulla ma si può utilizzarla per ottenere dell'altra energia sotto altra forma; nel mondo reale bisogna tenere presente anche le eventuali dissipazioni di energia collaterali: per esempio quando la corrente attraversa la lampadina e attraverso essa illumina l'ambiente, una parte di energia si perde in dissipazione termica infatti la lampadina scotta.

Ma torniamo al nostro caso particolare: secondo alcuni pareri il moto del rotore andrebbe sollecitato in continuazione per evitare che si fermi in breve tempo trovandosi nella condizione di fornire più energia di quella che il sistema genera; secondo altri il motore magnetico è in grado di auto sostenersi a causa degli attriti ridottissimi ma sarebbe del tutto incapace di trasmettere il moto al minimo carico aggiunto.

Secondo il parere di chi scrive anche se l'unica applicazione fosse quella di alimentare la rotazione delle pale di un ventilatore e magari necessitasse di una pila da 9volts che ogni tanto gli desse una 'spintarella' gia sarebbe una rivoluzione se si pensa al consumo di tali apparecchi nel periodo estivo.

Si pensi poi se effettivamente piazzato sotto ogni nuova abitazione fosse in grado di sostituire la fornitura enel o in ogni auto eliminasse il motore a scoppio e l'inquinamento che da ciò deriva (si ricordi che la maggior parte dell'energia elettrica è prodotta attraverso gli idrocarburi).

Credo che valga la pena di provarci.  E voi?

 

Alla prossima!                                                                              Hybrid

Fonte: http://www.youtube.com/watch?v=BM0-fjvFNfU