Mentre in tutto il mondo si stanno riaccendendo i dibattiti sulle monete digitali e sui Bitcoin in special modo, c'è un luogo in Svizzera dove invece puntano a occhi chiusi sulle monete virtuali...

Monete digitali, la Svizzera sarà l'ultima isola felice?

postato da serpentediterra 1 settimana, 6 giorni fa
Categoria: Finanza - tags: bonus forex + dukascopy broker + dukascopy come funziona + recensione dukascopy + trading
monete digitali

Mentre in tutto il mondo si stanno riaccendendo i dibattiti sulle monete digitali e sui Bitcoin in special modo, c'è un luogo in Svizzera dove invece puntano a occhi chiusi sulle monete virtuali (forse anche perché se lo possono permettere). Si tratta del cantone di Zug, situato tra Zurigo e Lucerna, quello dove c'è la concentrazione maggiore di ricchi elvetici. Questo luogo è diventato terreno così fertile per le monete digitali, che molti nella zona l'hanno ribattezzata la Crypto Valley.

La Svizzera e le monete digitali

Non è del resto un caso se una delle società più attive nel "mining" (creazione di criptovcurrencies) la Bitmain Technologies, abbia deciso di aprire una filiale proprio nel cantone di Zug. Peraltro questo accade nel momento in cui in molte altre parti del mondo si assiste a un giro di vite imponente contro le criptovalute (a proposito, qui è spiegata la recensione Dukascopy come funziona Ecn broker). Il governo di Pechino ha fatto da battistrada, ma altri si stanno muovendo (russo e sudcoreano tra gli altri). Ma l'attacco alle criptovalute arriva da più fronti, e di recente addirittura Facebook ha vietato di pubblicizzare contenuti legati alle criptovalute.

Nel frattempo il mercato sembra aver voltato le spalle a molte monete virtuali. Quello spirito speculativo che c'era fino a dicembre è molto attenuato. La più nota tra le criptovalute è tornata intorno a quota 10mila dollari, ovvero al livello più basso raggiunto dalla socrso mese di novembre. Fortunato chi almeno ha fatto trading con bonus Forex senza deposito.

Tuttavia, mentre molti governi stanno provando a imbrigliare lo sviluppo delle criptovalute, quello elvetico è più benevolo. Questo vale soprattutto per la tecnologia di base delle criptovalute, ovvero il blockchain. In esso viene visto spirito innovativo, e anche possibilità di ottenere finanziamenti. E' chiaro però che molti guadino con diffidenza a questo connubio Svizzera e criptovalute, dal momento che quello elvetico è il territorio principe del segreto bancario, cosa che accomuna anche la maggior parte delle criptovalute.