Il libro è un viaggio-inchiesta nelle campagne del Sud, un tempo scenario delle lotte bracciantili per i diritti e oggi luogo di sfruttamento e di lavoro nero a danno di rumeni, maghrebini e...

Modica (RG), Libreria Mondadori, il 21 si presenta il libro "Voi li chiamate clandestini" di Galesi e Mangano

postato da inpress il 15/02/2011
Categoria: Attualità - tags: agricoltura del sud italia + clandestini + migranti + nuovi schiavi
copertina del libro

 

Modica (RG) - Lunedì 21 febbraio alle ore 18,30 nei locali della Libreria Mondadori (Corso Umberto I, n. 123) Laura Galesi e Antonello Mangano presenteranno il loro ultimo libro, “Voi li chiamate clandestini” edito da Il Manifesto libri. Interverrà l’avvocato Paola Ottaviano (Associazione per gli Studi Giuridici sull'Immigrazione – Sez. Sicilia).

Il libro è un viaggio-inchiesta nelle campagne di Castel Volturno, Nardò, Foggia, Rosarno, Cassibile, Rosolini e Vittoria per raccontare il lato oscuro dell’agricoltura di qualità. Dietro prodotti italiani - spesso insigniti di marchi DOP, IGP, ecc. - si nascondono storie di sfruttamento e di lavoro nero a danno di rumeni, maghrebini e nordafricani, ricattati attraverso un sistema di capolarato gestito da imprenditori senza scrupoli con l’aiuto delle mafie e l’indifferenza dello Stato. Così, mentre ci s’indigna per prodotti realizzati nei paesi del sud est asiatico o in Cina senza rispettare gli standard europei in materia di diritti e tutela dei lavoratori, il nuovo schiavismo su cui si regge l’agricoltura ricca del nostro Meridione passa sotto silenzio.

Il reportage racconta, con interviste e documenti, le storie di migranti costretti alla clandestinità, “invisibili”e perciò privati di ogni diritto, che per 15 euro lavorano 12 ore nei campi; storie di migranti e di nuovi poveri, di donne costrette a prostituirsi per arrotondare la paga di braccianti agricole. La Politica e le Istituzioni non intervengono per cancellare questa vergogna perché i nuovi schiavi “servono” alle imprese, in primo luogo, consentendo di abbattere il costo del lavoro; alle mafie, secondariamente, che allungano la filiera con passaggi inutili, mediazioni estorsive e caporalato, i cui costi ricadono sui consumatori finali. Un paradosso, questo, per un paese “civile” e per un’area come il Sud d’Italia che nel dopoguerra fu lo scenario delle lotte bracciantili per la conquista delle terre e dei diritti dei lavoratori.

Laura Galesi collabora con Il Sole-24 ore, Left – Avvenimenti e Liberazione. Antonello Mangano, autore d’inchieste e saggi sull’emigrazione e la lotta alla mafia, collabora con Il Manifesto e ha pubblicato il libro Gli africani salveranno l’Italia (Rizzoli 2010).

 

Info e contatti

Libreria Mondadori,

tel. 0932 945363

mail: mondadorirg@virgilio.it