Era una mossa attesa, quella della Bank of Japan (BoJ), che ha deciso di lasciare i tassi di interesse invariati al -0,1% con 7 voti favorevoli e 2 contrari. Una mossa che ha chiaramente avuto...

Mercato valutario, cosa accade allo Yen dopo la decisione della BoJ

postato da serpentediterra il 16/03/2017
Categoria: Finanza - tags: forex + jen + opzioni binarie + valute
yen valutario

Era una mossa attesa, quella della Bank of Japan (BoJ), che ha deciso di lasciare i tassi di interesse invariati al -0,1% con 7 voti favorevoli e 2 contrari. Una mossa che ha chiaramente avuto ripercussioni sia nel mercato valutario sul cambio USD/JPY che su quello GBP/JPY. La Bank of Japan ha inoltre confermato il target a zero per i rendimenti governativi a 10 anni.

La mossa della BoJ e le ripercussioni sul mercato valutario

Andiamo per ordine. Nessuno si aspettava che la BoJ avrebbe mosso il costo del denaro. Neppure quando poche ore prima la Fed aveva alzato il tasso (anche in questo caso come previsto). La situazione economica del Giappone del resto è stabile, ma non eccezionale. Anzi, c'è sempre l'incubo deflazione che minaccia i sonni della Bank of Japan.

Per quanto riguarda il mercato valutario, il cross USD/JPY si mantiene su di un trend abbastanza piatto, visto che questa coppia ha continuato a viaggiare intorno a quota 113.35 (occhio, se volete negoziare valute fate sempre prima un confronto broker consob). Sotto il profilo tecnico, vanno monitorati quota 113.80 (che se violata aprirebbe le porte ad una rottura di resistenza a 114.00). Sul fronte ribassista, invece, occhio al supporto a 112.86.

Diverso il discorso riguardante la coppia GBP/JPY. La decisione della BoJ di non toccare i tassi infatti in questo caso ha accentuato la pressione sullo yen, mandando in fumo il nostro metodo opzioni binarie 60 secondi strategia. Il cross ha così iniziato a recuperare terreno dopo essere sceso al di sotto di quota 139. Occhio perché adesso tocca alla Bank of England muoversi a livello di politica monetaria. Sul fronte rialzista il prossimo livello di resistenza è in area 139.51/57. Sul fronte ribassista, invece, attenti al supporto a 139/138.99.