Sembra ancora viva la spinta del mercato azionario, anche se cominciano ad arrivare dei segnali che qualcosa potrebbe cambiare di qui a breve. In primo luogo dalla frenata del dollaro, che dopo un...

Mercato azionario, possibile calo sulla scia del dollaro

postato da serpentediterra il 11/05/2018
Categoria: Finanza - tags: azioni + dollaro + indicatori di trend following + lotti forex trading
mercato azionario

Sembra ancora viva la spinta del mercato azionario, anche se cominciano ad arrivare dei segnali che qualcosa potrebbe cambiare di qui a breve. In primo luogo dalla frenata del dollaro, che dopo un bel rally sembra tirare il fiato. Se l'euro (e lo Yen) dovessero rafforzarsi di nuovo contro il biglietto verde, questo potrebbe incidere sull'andamento delle Borse nell'immediato futuro.

Il dollaro e il mercato azionario

Per capire il possibile andamento del mercato azionario, occorre prima studiare il dollaro. Dal punto di vista tecnico, se fino a poco tempo fa avevamo visto dei segnali di forza da parte del greenback (qui trovi quali sono indicatori di trend following), di recente è accaduto l'opposto. La coppia Euro-Dollaro ha infranto una resistenza dinamica solida, fornendo quindi un chiaro segnale di inversione. Allo stesso tempo la coppia con lo yen ha stampato sul grafico un doppio massimo anch'esso di inversione (a quota 110 circa), se dovesse finire sotto quota 109. Non si può ancora parlare di inversione vera e propria in corso, ma di segnali sicuramente sì. E il clima che si respira sui mercati lo fa ritenere ancora di più. Peraltro anche contro il franco svizzero si nota una certa timidezza del biglietto verde.

Consiglio: prima di avventurarvi nel mercato valutario, comprendete bene i concetti di lotti forex trading, minilotti, microlotti.

La ripercussione sulle Borse

In base a quanto detto finora, si può trarre qualche utile indicazione anche sul fronte del mercato azionario. Una inversione ribassista del dollaro, se confermata potrebbe impattare anche sulle borse. A anche in questo caso dei segnali ci sono. Esclusa Piazza Affari che sta vivendo un momento altalenante anche per altre vicenda, l'indice più rappresentativo è il DAX tedesco, che sta tentando di disegnare una grande divergenza ribassista, che potrebbe fornire un segnale short sotto quota 12.980 punti.