Solo tre richieste su dieci sono accettate e per il resto dei richiedenti non rimane altro che l’amara consolazione dell’affitto.   Prelevando denaro all’1% dalla BCE, le banche italiane,...
postato da itrasformisti il 04/11/2012
Categoria: Economia - tags: banca + bce + famiglie + titoli di stato + trading

Solo tre richieste su dieci sono accettate e per il resto dei richiedenti non rimane altro che l’amara consolazione dell’affitto.

 

Prelevando denaro all’1% dalla BCE, le banche italiane, preferisco investire in titoli di stato, perché più redditizio “anziché disperdere liquidità nell’economia reale a vantaggio d’imprese e famiglie” trascinando il sistema paese a un collasso non solo finanziario, ma anche generazionale concedendo sempre meno mutui.

 

Secondo un’inchiesta condotto da ADNKRONOS su dieci istituti di credito, per un mutuo da 100 mila euro a 30 anni, non basta che un lavoratore dipendente che guadagni 2200,00 mensili per accedere alla richiesta di acquisto immobile.

 

CONTINUA SU http://itrasformisti.altervista.org 

Fonte: http://itrasformisti.altervista.org