Comunicato stampa La mostra raccoglie trentadue oli di grande, medio e piccolo formato, realizzati tra il 2007 e il 2017 dal pittore romano.  Il racconto di Campi si dipana tra scene di vita...

MASSIMO CAMPI: IL PESO DEL BIANCO ARCHITETTURE, FIGURE

postato da anna scorsone il 13/03/2017
Categoria: Cultura e Società - tags: cultura
Massimo Campi

Comunicato stampa

La mostra raccoglie trentadue oli di grande, medio e piccolo formato, realizzati tra il 2007 e il 2017 dal pittore romano. 
Il racconto di Campi si dipana tra scene di vita metropolitana, scorci urbani e umanità in transito:
una sorta di elogio del quotidiano. Il tutto avviene, diviene e si compie in una Roma, musa ispiratrice di tutta la ricerca pittorica del nostro autore, lontana dalla sua veste monumentale di Città Eterna. Campi privilegia piuttosto le periferie, i sottopassi, gli agglomerati industriali, i parcheggi. E anche quando in tale universo contemporaneo echeggia il particolare o lo scorcio di un monumento, questi divengono quasi dettagli, rispetto al soggetto predominante: la città contaminata dal nostro tempo, invasa dalle automobili, dalla segnaletica e dal caos.
Scrive nel testo di presentazione al catalogo Aldo Gerbino: [...] essa : luce immacolata, diafana, viene, forse proprio per questo, offerta nella misura di deflagrante prototipo della bellezza nella quale far convergere ogni colore, ogni possibile riverbero. In tale leuco-densità si muovono dunque le figure di Massimo Campi, e, con esse, oscillano in sincronia spazi ed architetture, motivi di città – soprattutto Roma – attraverso il fulgore dell’avvertita ampiezza marmorea consistentemente proiettata nel labirinto dei tumori cementizi collocati a perniciosa usura del nostro tessuto urbano. [...] Ed è sempre quella stessa luce che vortica negli intestini della città: palazzi, monumenti, periferie, parcheggi, vie storiche della Capitale che furono amate dal realismo di Alberto Ziveri, ma qui distaccate e arricchite da una sorta di fluido acustico sopito, trepidante e che risente, per tocchi discreti, di lacci figurativi nordamericani. [...]
Massimo Campi è nato nel 1952 a Roma, dove vive e lavora. Da sempre impegnato nella pittura di figurazione, fin dalle prime mostre alla fine degli anni ottanta, sulle sue tele ha raccontato i luoghi della Capitale e la sua gente. 
L’ autore sarà presente in galleria, per incontrare il pubblico, il 17 e il 18 marzo.

Inaugurazione 17 marzo 2017 ore 18.00 e si protrarrà fino all’11 aprile 2017.
Ingresso libero. Orari 16.30/19.30 (chiuso domenica)

Per informazioni : tel. 091-6114182; e-mail: ellearte@libero.it (asa)

Galleria Elle Arte - Palermo - Via Ricasoli, 45