Sole e mare non servono solo per abbronzarsi, i due elementi, da soli o combinati, hanno un effetto benefico su alcune malattie. Sull'artrosi una malattia degenerativa della cartilagine...

Mare e sole sono un buon rimedio per "artrosi e osteoporosi".

mare

Sole e mare non servono solo per abbronzarsi, i due elementi, da soli o combinati, hanno un effetto benefico su alcune malattie. Sull'artrosi una malattia degenerativa della cartilagine articolare (cioè il “cuscinetto” che protegge l’osso), che provoca un dolore molto forte quando si muove l’articolazione. In questo caso, il sole svolge una funzione benefica sotto due aspetti: da un lato allevia i sintomi della malattia, dall’altro ne rallenta l’evoluzione. Il caldo dei raggi solari, infatti, permette ai muscoli di rilassarsi, attenuando la sensazione di dolore. Non solo: lo stesso calore migliora la circolazione del sangue, a tutto vantaggio di un rallentamento del processo di degenerazione della cartilagine.
L'osteoporosi è una malattia che provoca una diminuzione della massa ossea e rende quindi l’apparato scheletrico più fragile. Colpisce soprattutto le donne, con l’arrivo della menopausa. Anche in questo caso, una vacanza al mare può risultare particolarmente benefica: il sole, infatti, stimola nell’organismo la produzione di vitamina D, fondamentale perché fa aumentare l’assorbimento intestinale del calcio contenuto negli alimenti e il suo fissaggio nelle ossa.
L’acqua di mare ha un effetto molto positivo su entrambe le patologie, seppure in modo indiretto. Nuotando o facendo lunghe passeggiate con l’acqua alla vita, si unisce all’azione del sole quella del movimento, sempre molto importante per la salute delle ossa e delle articolazioni. In particolare, lo stile di nuoto più adatto alla situazione è il dorso, perché non affatica la schiena.