Marco Brosolo presenta “Erezioni arancioni”

Marco Brosolo presenta “Erezioni arancioni”

postato da NewsRelease il 13/12/2018
Categoria: Musica - tags: musica + news + notizia + novita + nuovo disco + nuovo progetto + nuovo video + singolo

Marco Brosolo

presenta

il terzo video del progetto “Translitterazioni Focolente”:

“Erezioni arancioni”

(reinterpretazione di "Emozioni” di Lucio Battisti)

 

LINK YOUTUBE:

https://www.youtube.com/watch?v=q7yK-e9Gpeo&frags=pl,wn

 

 

"erezioni arancioni" (terzo singolo dall'EP "Translitterazioni Focolente"

di Marco Brosolo (musica: Battisti/Brosolo, testo: Brosolo)

registrato, prodotto e masterizzato: TheBubble - Berlin

video di Giovanni De Roia

© 2018

 

INTRO AL BRANO

La terza traslitterazione focolenta è un abbraccio a Battisti e una spinta a Mogol. Che fine hanno fatto le emozioni? Sono cadute? Sono scadute? Siccome la vita è più bella delle farfalle, siamo convinti che domare un leone imbalsamato ci consegni la corona del re… Ma quando tutto perde la logica, quando non è come ce l’aspettavamo, cosa si deve fare? Con il canto di Battisti, senza vedere niente, senza capire niente, tutto torna.

Eppure la voce è afona, quasi senza corpo: tu, se vuoi, chiamale emozioni.

Non c’è niente e non manca niente.

 

INTRO AL VIDEO

Erezioni arancioni | Nel fuoco

Video, PAL, 5'.15''

Quando in “Nodo alla gola” Rupert descrive ai due giovani assassini come poteva essere stato commesso l'omicidio di David per indurli a confessare, la camera si muove nella stanza in un lungo

piano-sequenza per farci immaginare l'azione.

Lo sguardo di Nel fuoco vaga dove non c'è niente e non manca niente, luogo di un delitto che non si è mai consumato e, di tanto in tanto, ci svela segni indiziari senza significato che vogliono portarci altrove.

 

Translitterazioni focolente - il progetto:

pimped-up cover songs

Creare, interpretare, reinterpretare: quale libertà si prende l’artista, se l’artista è l’interprete? Nelle cover, gli arrangiamenti si modificano, la linea melodica varia a seconda della personalità del cantante… e le parole? con le “translitterazioni focolente” le parole, i versi, cambiano per avvicinarsi al “Sentimento”, a un “Sentire alternativo”: la forma delle canzoni cambia nella sua totalità, per mostrare l’essenza.

La forma delle canzoni non è chiusa, al contrario può essere manipolata, cambiata: è in questo modo che acquista vita. Il dialogare in forma sonora tra le diverse versioni mette in luce il cuore dell’opera, anche negli angoli meno ovvi o inaspettati. Una composizione già molto conosciuta viene riproposta in forma alternativa, non solo nella parte musicale ma anche del testo, mostrando così una faccia nuova, altrimenti invisibile, svelando parte del carattere che altrimenti sarebbe rimasto nascosto. Le “translitterazioni focolente” sono libere dalla libertà.