Come valutare il prezzo di un ritratto su commissione.
postato da mimmo16 il 18/03/2017
Categoria: Cultura e Società - tags: prezzo ritrattista + ritratti
Ritratto digitale

 

Sicuramente a ciascuno di voi sarà venuta voglia di commissionare un ritratto a qualche artista, un ritratto magari della propria fidanzata, o anche del proprio cagnolino. Ma altrettanto sicuramente vi sarete chiesti quanto può costare il far fare a un bravo ritrattista un lavoro di questo tipo. Vediamo allora di rispondere a questa domanda, tenendo in considerazione tutti i fattori che determinano il prezzo di un ritratto.

 

Per prima cosa ovviamente il prezzo dipende da quanto lo vogliamo grande questo ritratto. Un conto è commissionare un disegno su un foglio formato A4 e un conto ordinare una tela di grandi dimensioni. Il prezzo può variare di parecchie centinaia di euro.

 

Poi c'è da considerare i colori. Vogliamo un ritratto a colori o in bianco e nero? In bianco e nero costano sicuramente di meno, anche 30 euro se ci rivolgiamo a un artista non quotato in borsa, in quanto non si consuma troppo materiale e poi ci si mette meno tempo (e il tempo è denaro). Anche se più economici però i ritratti in bianco e nero, a meno che l'artista non sia veramente bravo, sembrano sempre incompleti, un po' come un disegno che ti sei scordato di finire. Allora è meglio spendere un po' di più e avere un bel quadro colorato da appendere in casa o da regalare a chi amiamo.

 

In genere più colori ci vogliamo e più sale il prezzo finale. I colori più economici sono il giallo, il marrone e il verde, i più costosi il rosso e il blu. Quello che possiamo consigliarvi, se non volete spendere un patrimonio, è scegliere un solo colore costoso (tipo il rosso) e due o tre colori economici che ci stiano bene. Su questo l'artista sicuramente potrà consigliarvi al meglio. Se invece il ritratto è per un regalo importante e potete pagare con carta di credito allora non badate a spese, fatelo fare tutto rosso e blu, farete un figurone.

 

Anche il tipo di colori influisce sul prezzo finale. Le matite colorate, per esempio costano meno degli acquarelli. I colori a olio sono invece i più costosi, quindi state molto attenti quando il ritrattista vi propone come realizzare il vostro quadro, altrimenti potreste ritrovarvi in difficoltà al momento di saldare il lavoro. La cosa migliore è chiedere un preventivo dettagliato con tutte le caratteristiche del tipo di pittura che state ordinando.

 

Ultimo fattore, ma forse il più importante nella determinazione del prezzo di un ritratto, è a chi lo stiamo chiedendo. Se per esempio telefonate a Picasso e gli commissionate un ritratto da foto del vostro cane, lui non vi risponderà nemmeno, ma non perché è passato da tempo a miglior vita, ma perché già sentendo la vostra richiesta non accompagnata da un anticipo del 30% sui dieci milioni che può costare il lavoro, non vorrà perdere tempo con chi poi non può staccare un bell'assegno.

 

Se non siete proprio ricchissimi, è meglio cercare bene sul web il sito di qualche ritrattista digitale meno famoso ma bravo lo stesso con cui potrete concordare un buon lavoro per qualche centinaio di euro.

 

Fonte: http://www.ritrattista.net/prezzi-ritratto.html