Cosa non si fa per sentirsi belle. Una ragazza d New York si è fatta impiantare un cuore di platino nell’occhio per avere uno sguardo assolutamente unico.   Lucy Luckayanko racconta orgogliosa:...

Lucy Luckayanko si fa impiantare gioiello di platino nell’occhio

postato da foresto il 26/11/2013
Categoria: Estero - tags: gioiello + impiantare + lucy luckayanko + occhio + platino

Cosa non si fa per sentirsi belle. Una ragazza d New York si è fatta impiantare un cuore di platino nell’occhio per avere uno sguardo assolutamente unico.

 

Lucy Luckayanko racconta orgogliosa: “Sarà argomento di conversazione. Sarà qualcosa da raccontare alla gente. Sarà unico. Sarà la mia caratteristica unica. […] Sono eccitata, mi è piaciuta l’idea fin dall’inizio”.

 

 

 

Lucy non è la prima persona al mondo che si sottopone ad un’operazione del genere, ma si tratta di un intervento estetico piuttosto poco comune, ed è il primo impianto di questo genere che viene fatto nell’intera New York.

 

L’intervento fa comunque discutere ed ha diviso anche gli amici di Lucy: metà di loro è rimasto entusiasta dall’intervento, mentre l’altra metà non ha esitato a bollarla come “pazza”.

 

Il medico che ha fatto l’intervento, Emil Chynn,  sostiene che non ci sono rischi: “È un pezzo molto sottile di platino progettato per essere inserito sulla superficie dell’occhio, non è all’interno dell’occhio così non c’è rischio di cecità o altro. Potrebbe avere un po’ di sanguinamento ma andrà via in un paio di giorni o un paio di settimane. Potrebbe avere un’infezione ma lo preverremo con degli antibiotici”. E aggiunge: “Per me è solo un altro sviluppo della scienza dell’oftalmologia”.

 

Ma l’associazione americana degli oftalmologi non è d’accordo e anzi sconsiglia fortemente l’intervento che potrebbe avere potenziali pericoli: “non ci sono sufficienti prove per sostenere la sicurezza o la terapeuticità di questo intervento”,   mettendo in guardia dall’inserire nell’occhio protesi di qualunque tipo che non siano state approvate dalla FDA (l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici). E ad oggi nessuna protesi estetica è stata approvata dalla FDA.