Nel Regno Unito, le stampanti 3D influiscono sulla produttività. Quando lo saranno anche in Italia?     Le stampanti 3D non sono solo uno strumento per creare prototipi, ma stanno entrando di...

Le stampanti 3D? Sono già un fattore di produttività

postato da AleLonghi il 18/02/2019
Categoria: Tecnologia - tags: parma + stampanti 3d

Nel Regno Unito, le stampanti 3D influiscono sulla produttività. Quando lo saranno anche in Italia?

 

 

Le stampanti 3D non sono solo uno strumento per creare prototipi, ma stanno entrando di diritto tra i fattori di produzione. A dirlo è uno studio di Deloitte, società di ricerca, effettuato sul mercato britannico, dove la crescita delle vendite di queste stampanti si aggira intorno al 12,5%, con una previsione superiore ai 2,4 miliardi di sterline nel 2020.

Ma da dove deriva questo incremento delle vendite? Principalmente dalla capacità delle macchine di stampare un’ampia varietà di materiali, dalla plastica ai metalli: proprio quest’ultimi stanno permettendo alla stampa 3D di diventare un fattore per la produzione. Non a caso, la stampa metallica è passata dal 28& al 36%.

Inoltre, sebbene più costosa, la stampa 3D permette di produrre parti difficilmente ricreabili con le tecniche tradizionali, per esempio quelle componenti così specifiche da avere un volume di produzione molto basso. Questo permette di abbassare i costi, come nel caso delle protesi.

 

E in Italia?

In Italia le stampanti 3D non hanno ancora preso piede come in altri paesi, ma il mercato è comunque in crescita. Le aziende alla ricerca di strumenti per la prototipazione e la stampa di componenti speciali possono rivolgersi ad Overmach, azienda che si occupa della vendita di stampanti 3D a Parma e propone:

·         Stampanti 3D FDM, con materiali termoplastici ad elevate prestazioni, per garantire un’ottima resistenza chimica, termica e meccanica.

·         Stampanti 3D Polyjet, con foto polimeri e risoluzione degli strati fino a 16 micron, per realizzare stampe sottili e dalle geometrie complesse.

·         Stampanti 3D SLM, con fusione laser selettiva per la stampa di leghe metalliche come acciaio, acciaio inox, cromo-cobalto, alluminio, titanio e leghe a base di Nickel. Questa macchina consente di ottenere un alto grado di finitura, con layer di 20-80 micron.