Come si usa dire, il nostro è un sorriso a 32 denti: questi sono divisi equamente tra le due arcate dentali: 16 denti nell’arcata superiore e altri 16 per l’arcata inferiore. Le strutture ossee...
postato da dentista_roma il 03/06/2019
Categoria: Medicina - tags: arcate dentali

Come si usa dire, il nostro è un sorriso a 32 denti: questi sono divisi equamente tra le due arcate dentali: 16 denti nell’arcata superiore e altri 16 per l’arcata inferiore. Le strutture ossee che supportano le arcate dentali sono le ossa mascellari: l’osso che supporta i denti superiori è chiamato mascella, quello che alloggia i denti inferiori è detto mandibola. Ogni arcata può considerarsi divisibile in due semiarcate simmetriche, una di destra ed una di sinistra. È importante ricordare che in medicina, quando si parla di destra e sinistra, ci si riferisce sempre alla destra e sinistra del paziente e non dell’osservatore. Ciascuna arcata presenta: 4 incisivi 2 canini 4 premolari 6 molari (compresi i denti del giudizio).

L’organizzazione mondiale della sanità ha quindi stabilito un sistema di numerazione dentale che permette di individuare i denti attraverso un linguaggio universalmente riconosciuto. Secondo il sistema di numerazione dentale FDI la bocca viene suddivisa in quattro quadranti, con due sezioni per arcata:

Semiarcata superiore destra, indicata con il numero 1

Semiarcata superiore sinistra, indicata con il numero 2

Semiarcata inferiore sinistra, indicata con il numero 3

Semiarcata inferiore destra, indicata con il numero 4

 

Ogni semiarcata comprende 8 denti, numerati da 1 a 8 a partire dal primo incisivo fino all’ultimo molare.

Ogni dente viene identificato dalla combinazione di due numeri: quello del quadrante (da 1 a 4) e quello della sua posizione (da 1 a 8). Quindi se per esempio si parla del dente 18, ossia 1-8, il numero 1 indica la semiarcata superiore destra, mentre l’8 l’ultimo dente, ossia il terzo molare. Una sorta di battaglia navale in cui si combinano numero della semiarcata e numero del dente per individuare un obiettivo ben preciso! Abbiamo visto che i denti sono tanti e tutti diversi: saperne il nome, la funzione e la numerazione non sarà forse fondamentale, ma può essere un modo per conoscere meglio la nostra bocca, averne più cura e anche capire meglio di cosa parliamo quando siete da noi o quando vi consegniamo il nostro preventivo, sempre nell’ottica della maggior chiarezza e trasparenza possibile!

Fonte: https://www.dentista.studio/arcate-dentali