Aumentano dello 0,2% gli italiani che hanno smesso di cercare un'occupazione perché sfiduciati. In compenso scende ai minimi dal 2012, al 36,4%, il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i...
postato da thebirdnews il 01/12/2016
Categoria: Economia - tags: economia
lavoro

Aumentano dello 0,2% gli italiani che hanno smesso di cercare un'occupazione perché sfiduciati. In compenso scende ai minimi dal 2012, al 36,4%, il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni. L'istituto ha diffuso i dati nonostante la protesta dei lavoratori precari, che hanno occupato la sala stampa per contestare la mancata stabilizzazione

A ottobre, in Italia, gli occupati sono stati 30mila in meno rispetto al mese precedente. Un calo dello 0,1% che ha riguardato, spiega l’Istat nell’ultima rilevazione, soprattutto le donne, e riguarda tutte le classi di età ad eccezione degli ultracinquantenni. Non solo: nel corso del mese sono diminuiti i dipendenti a tempo indeterminato, mentre crescono quelli a termine e restano stabili gli indipendenti. Nonostante questo, insieme al tasso di occupazione è calato dello 0,1% – all’11,6% – anche il tasso di disoccupazione. La spiegazione sta, ancora una volta, nel numero degli inattivi. Che, dopo il forte calo di settembre, a ottobre sono aumentati di 0,2 punti, al 35,1%: un dato negativo perché significa che crescono (+82mila in un mese) le persone che hanno smesso di cercare un posto perché non ci sperano più.

Allargando il confronto allo scorso anno, comunque, il numero degli occupati segna ancora una crescita: +0,8% su ottobre 2015, pari a +174 mila. La crescita tendenziale dipende dai lavoratori dipendenti (+194mila, di cui +178 permanenti) e si manifesta sia per la componente maschile sia per quella femminile, concentrandosi però principalmente tra gli over 50 (+376mila). Nello stesso periodo calano gli inattivi (-2,2%, pari a -308 mila) e aumentano i disoccupati (+1,3%, pari a +38 mila).

Fonte: http://thebird.altervista.org/lavoro-istat-a-ottobre-30mila-occupati-in-meno-il-tasso-di-disoccupazione-cala-di-01-solo-perche-salgono-gli-inattivi/