Prima di parlare della lampada Gè, e dei motivi che la distinguono dalla concorrenza, credo che sia doveroso parlare prima dell’azienda che l’ha prodotta.  Chi non conosce la storia...
postato da SimoneSpert il 08/10/2019
Categoria: Intrattenimento - tags: lampade design

Prima di parlare della lampada Gè, e dei motivi che la distinguono dalla concorrenza, credo che sia doveroso parlare prima dell’azienda che l’ha prodotta. 

Chi non conosce la storia di questo marchio di lampade di design infatti, difficilmente credo possa riuscire a comprendere che tipo di rivoluzione culturale rappresenti oggi questa lampada. 

Fondata nel 1949 a Naviglio nei pressi di Milano, quest’azienda specializzata nel settore dell’illuminazione per ambienti, fin da subito si contraddistingue dalla concorrenza per il desiderio di innovare questo mondo, iniziando proprio dall’utilizzo di materiali di nuova generazione.

 

Negli anni 50, la plastica e i suoi derivati erano considerati un materiale grezzo e semplice, utile per realizzare piccoli oggetti economici, ma niente di più. Nel mondo dell’illuminazione e delle lampade di design in particolare l’utilizzo della plastica era poco diffuso se non lo era affatto, essendovi un dominio in contrastato del Vetro e dei suoi derivati. 

La Kartell diretta da Giulio Castelli ed altri, contrariamente a quanto faceva la concorrenza, decisa a rinnovare il mondo dell’illuminazione, decide di spostare la propria attività produttiva puntando proprio su questi materiali tenuti di poco conto dai grandi marchi dell’illuminazione concorrenti.

Specializzandosi sulla realizzazione di oggetti di Design la Kartell inizia le importanti collaborazioni con Designer di successo, tra i quali anche Ferruccio Laviani autore della lampada Gè, che ancora oggi continua a collaborare assiduamente con il gruppo, realizzando alcune delle lampade più vendute del Brand. 

Oltre a Laviani, si ricorda come la Kartell negli anni abbia collaborato con svariati designer di successo come Vico Magistretti, Philippe Starck, Piero Lissoni ed altri, che hanno contribuito a realizzare il sogno di quest’azienda di lampade di design.

La Lampada design Kartell Gè a mio avviso, rappresenta proprio la massima espressione di questo passaggio a materiali innovativi come il policarbonato rispetto al vetro e al cristallo. Questa lampada infatti, con la sua forma circolare e le sue striature sembra proprio volersi fare beffa delle sorelle più anziane, le fragili lampade a sospensione realizzate in vetro ed in cristallo, che sempre più sembrano appartenere ad un epoca passata.

Fonte: https://www.lampadedesign.net/2019/09/29/lampada-design-kartell-ge/