C'erano una volta le zanzare che colpivano soltanto di notte, poi tutto cambiò quando arrivò in Italia, negli anni 90, la zanzara tigre.   L'insetto adulto della zanzara tigre ha il corpo nero con...

La zanzara tigre

postato da egolemweb il 22/06/2018
Categoria: Animali e Natura - tags: zanzariera + zanzariera magnetica + zanzariera universale
zanzara tigre

C'erano una volta le zanzare che colpivano soltanto di notte, poi tutto cambiò quando arrivò in Italia, negli anni 90, la zanzara tigre.

 

L'insetto adulto della zanzara tigre ha il corpo nero con striature trasversali bianche presenti sia sulle zampe sia sull’addome e una riga bianca che dal capo si prolunga fino al dorso.

 

Particolarmente attivo da aprile ad ottobre, popola sia i luoghi aperti – ambienti freschi e ombreggiati, erba alta, siepi e arbusti – sia le nostre abitazioni.

 

La zanzara tigre è molto aggressiva e a differenza delle comuni zanzare punge anche in pieno giorno. Il bersaglio? Tutte le aree scoperte del corpo in particolare gambe e caviglie dove compaiono, immediatamente dopo la puntura, piccole papule (gonfiori localizzati) intensamente pruriginose. Attratta dagli indumenti scuri e dai profumi è in grado di pungere anche attraverso la stoffa di abiti leggeri.

 

Viene definita "antropofila" poiché ha una spiccata preferenza per il genere umano. Essa è attualmente la specie più rappresentata negli ambienti urbani, dove trova moltepici luoghi adatti alla sua riproduzione e dove trova numerosi ospiti su cui pasteggiare.

 

E’ possibile impedire la proliferazione e la diffusione della zanzara tigre e di conseguenza prevenire la trasmissione di malattie con interventi coordinati e simultanei delle amministrazioni comunali e del singolo cittadino, focalizzati ad interferire con il ciclo vitale dell’insetto. In particolare è importante evitare i ristagni d’acqua e dove ciò non fosse possibile usare periodicamente i prodotti larvicidi.

 

La zanzara tigre, infatti, depone le uova in contenitori in cui è presente acqua stagnante e, al momento della schiusa delle uova, l’insetto ha bisogno di un piccolissima quantità d’acqua per trasformarsi in adulto.

 

Consigli per evitare la proliferazione della zanzara tigre:

 

  • eliminare i sottovasi
  • controllare le grondaie e mantenerle pulite
  • pulire fontane e vasche ornamentali, eventualmente introducendo pesci rossi, predatori ghiottissimi delle larve di zanzara tigre
  • svuotare e pulire frequentemente ciotole e abbeveratoi d’acqua degli animali domestici
  • svuotare l’acqua delle piscine gonfiabili e dei giochi presenti in giardino.
  • coprire cisterne e contenitori utilizzati per la raccolta dell’acqua piovana.
  • pulire periodicamente i vasi portafiori presenti nei cimiteri. In caso di fiori sintetici, inserire sul fondo del vaso un po’ di sabbia per assorbire gli accidentali ristagni di acqua
  • pulire accuratamente i tombini e le zone di scolo.

 

Infine, oltre alla bonifica ambientale è indicato applicare zanzariere a tutte le finestre della propria abitazione.

 

Easypower, costantemente impegnata nella ricerca e commercializzazione di prodotti innovativi, ha realizzato la prima zanzariera magnetica su misura, adatta a tutte le porte e finestre e con sistema di montaggio tutelato da brevetto. La zanzariera magnetica pratica, economica e indistruttibile.