La trattoria in Salento è composta da una grande varietà di  piatti ed  è una cucina che si avvale di tutte le tipologie di nutrienti: verdure, carne, pesce, legumi e farinacei, per cui potrebbe...

La trattoria in Salento: tradizioni culinarie salentine

postato da diego_me il 15/11/2017
Categoria: Agriturismi - tags: trattoria salento

La trattoria in Salento è composta da una grande varietà di  piatti ed  è una cucina che si avvale di tutte le tipologie di nutrienti: verdure, carne, pesce, legumi e farinacei, per cui potrebbe esser definita una cucina completa, ricca di sapori ed anche se povera di ingredienti è comunque ricca di sapori.


In questo articolo vedremo  quali sono alcuni piatti che puoi trovare recandoti in una trattoria in Salento. Dalla carne al pesce, dalla verdura alla pasta fatta in casa, pietanze uniche ed inimitabili che nascono sul territorio salentino.


Fra le ricette più caratteristiche e tradizionali sicuramente occupano un posto importante  i "pezzetti di carne al sugo", uno spezzatino di carne di cavallo condito con del sugo piccante; come anche "ciceri e tria" ovvero una pasta e ceci dove una parte della pasta fatta in casa viene fritta e aggiunta alla fine; e la "pitta di patate" una pizza bassa di purea di patate farcita con cipolle, capperi, olive nere e pomodoro.


La carne è molto utilizzata , in particolar modo la carne equina e di agnello nelle pietanze più tipiche ed utilizzate soprattutto nel periodo Pasquale con arrosti di agnello e i famosi “turcinieddhri” ovvero degli involtini di carne in cui vengono utilizzate le interiore dell’animale.


Degli esempi di piatti tipici a base di pesce "u purpu a pignatta", del polpo cotto in umido e la "scapece", alici o sardine con pangrattato e marinatura di aceto con zafferano,come pure la  "tajeddha"  di riso, patate e cozze. Normalmente la “scapece” è una pietanza che non tutti sanno comporre poichè richiede un particolare procedimento che in pochi conoscono, infatti normalmente si trovano dei commercianti durante le feste patronali  che la vendono a peso d’oro; oltre alla “scapece” in queste feste si possono trovare anche prodotti dolciari tipici della tradizione salentina e che vengon riproposti anche in alcune trattorie nel salento come ad esempio  i "mustazzoli" e  la "cùpeta" che trovi i tra le bancarelle di gastronomia dolciaria.


Tipici prodotti salentini sono anche  le "friseddhre" o "frise", pane biscottato, realizzato con farina di grano o di orzo che va ammorbidito mediante breve immersione in acqua e quindi condita con olio, sale e pomodoro in modo classico, per i più rivoluzionari la si può aggiungere peperoni, melanzane, capperi o condirla come meglio si crede. Tipico è anche il pane con le olive chiamato “puccia” o meglio “pizzietieddhru” o “piscialetta”.


Molto apprezzate sono anche le "pittule" , frittelle di forma grossolana bianche il cui impasto può essere anche arricchito con pomodori e capperi, alici, cavolfiori, rape. Diventate oramai famosissime e oramai molto apprezzate da chi passa le sue vacanze in Salento.


Anche i dolci salentini sono qualcosa di unico che puoi trovare solo se vieni a visitare questa terra magnifica, come ad esempio il "pasticciotto" leccese non è altro che pasta frolla di forma predefinita ripiena di crema pasticcera, il "fruttone" simile al “pasticciotto” ma  ricoperto di cioccolato nella parte superiore ed all'interno della pasta frolla c'è una base di pasta di mandorla con sopra marmellata o cotognata.

Oggi la trattoria in Salento è diventata un punto di forza di questa terra che attrae tanti turisti, sia italiani che stranieri,  che decidono di venire a trascorrere le proprie vacanze nel Salento.