La scollatura in un abito da sposa è un dettaglio da non sottovalutare. Per questo è importante affidarsi ad Atelier specializzati che possono consigliare le spose.

La seduzione di una donna è fatta di dettagli, dal trucco, dalla pettinatura, ma anche dal vestito. A partire da quello nuziale che si giova del giorno in cui l’interprete, radiosa, rifulge di tutto il proprio splendore.   In particolare se l’abito bianco e’ reso ancora più prezioso della scollatura giusta che calzi a pennello alla splendida protagonista di turno.   Eh si’, perche’ negli atelier specializzati in abiti da sposa, la scollatura e’ personalizzabile, cioe’ adattabile al fisico e al decolte’ della sposa in modo che l’abito la fasci alla perfezione.   La scollatura e’, infatti, uno degli dettagli cui va prestata la massima attenzione. Valorizza busto e decolte’ e mettendone in risalto pregi, e purtroppo a volte anche difetti. Il taglio dritto con le spalle scoperte - sempre raffinato - e’, per esempio, in grado di esaltare anche il seno piu’ piccolo e le spalle spioventi. Consigliato per chi ha un collo slanciato e poco seno, in quanto tende ad appiattirlo.   Discorso opposto per lo scollo all’americana, il quale slancia moltissimo la parte superiore del collo e rischia di produrre (per chi lo ha lungo) l’effetto giraffa. Il modello lascia nude le spalle, le braccia e la schiena, per un effetto oltremodo sensuale.  Si addice alle spose dal fisico tonico e asciutto, o che vogliono celare un petto generoso.   Proprio per coloro che vantano un seno abbondante e’ consigliabile il décollete’ a cuore, modello nel quale il corpetto e’ a forma di parte superiore di un cuore. In alternativa lo scollo a barchetta che conferisce maggior volume ha chi ha le spalle molto strette.   Quello classico a V, invece, va benissimo per le più snelle, poiche’ evidenzia particolarmente il seno; mentre lo scollo a barca (va da spalla a spalla) rappresenta un passepartout per qualsiasi corporatura. Discorso replicabile per le scollature rotonde o quadrate. La scollatura sulla schiena e’ certamente un mix di eleganza e  seduzione. L’essenziale e’ che sia contenuta, svelando il giusto senza eccedere nella profondità dello scollo.   Senza spalline, squadrata, tonda, asimmetrica, con pieghe e chi piu’ ne ha piu’ ne metta – tanto per citare altri modelli in questa carrellata – non esaustiva – di decolte’ da abiti da sposa. Ogni l’atelier sposa specializzato e’ assolutamente all’altezza di consigliare le spose, individuando – fra gli altri innumerevoli dettagli – lo scollo più appropriato a rendere indimenticabili abito e giorno piu’ bello della vita.

Fonte: http://www.cinziaferri.com/