Comunicato stampa. Da un calendario del 1957 prende avvio la narrazione di una storia, una storia siciliana. La storia d'amore tra Bartolomeo ed Eleonora si sviluppa a Palermo, all'indomani di...

La ragazza del calendario di Emilio Angelini. Presentazione libro.

postato da anna scorsone il 18/04/2019
Categoria: Cultura e Società - tags: cultura

Comunicato stampa.

Da un calendario del 1957 prende avvio la narrazione di una storia, una storia siciliana.
La storia d'amore tra Bartolomeo ed Eleonora si sviluppa a Palermo, all'indomani di quel '68 che si proiettava verso il futuro con grandi speranze e confuse contraddizioni.

Il rapporto, però, non procederà per linee proprie perché il padre di lei, interverrà in modo subdolo e riuscirá a spezzare il loro rapporto.
L’autore, professore di storia e filosofia in pensione volge lo sguardo agli anni ’70, all’indomani di quel ’68 che aveva seminato generose illusioni e aperto la strada per un futuro ancora da determinare. In questo palcoscenico inquietante si dipana la storia d’amore di due giovani, Bartolomeo ed Eleonora, appartenenti ad un’estrazione culturale e sociale differente: lei appartiene alla buona borghesia palermitana, mentre lui è un proletario che recepisce le suggestioni del momento e che crede nella imminente rivoluzione.
Gli avvenimenti della penisola e della tormentata Sicilia saranno seguiti fino al 2003, quando il contesto mondiale risulterà profondamente mutato e Bartolomeo, trasferitosi da tempo a Milano, incontrerà la donna che aveva amato tanti anni prima e avrà modo di affrontare un problema molto personale e che aveva ipotecato tutta la sua esistenza.
Il libro di Emilio Angelini : “LA RAGAZZA DEL CALENDARIO” Organizzato da Amicizia fra i Popoli, sarà presentato da Ninni Casamento, sabato 4 maggio 2019 ore 17 -19 presso il Museo del Carabiniere, via P.pe di Granatelli 75 – Palermo. Un romanzo coinvolgente. Sui personaggi, siciliani veraci con le loro vite, i loro affetti e il loro impegno, si riflettono gli eventi della storia più recente dell’Isola e del contesto nazionale.

Ingresso libero.