Per i padroni premurosi che prestano molta attenzione alla salute e alla condizione di vita del proprio cane, un’accurata pulizia delle cucce è fra le preoccupazioni principali. La cuccia è la...

La Pulizia della Cuccia del Cane: Come si Fa?

postato da LucianaM il 19/07/2016
Categoria: Animali e Natura - tags: pulire cuccia + pulizia cucce + pulizia cuccia

Per i padroni premurosi che prestano molta attenzione alla salute e alla condizione di vita del proprio cane, un’accurata pulizia delle cucce è fra le preoccupazioni principali. La cuccia è la casa del nostro cane, l’ambiente in cui dorme e passa molti dei suoi momenti di relax, e una scarsa igiene potrebbe creare seri problemi, come infestazioni di parassiti o infezioni.

Ma da che parte iniziare a pulire la cuccia del nostro cane se non l’abbiamo mai fatto prima? Vediamo qui alcuni consigli fondamentali per capire come fare.

 

I Detergenti Migliori per la Pulizia delle Cucce

 

La scelta del prodotto con cui pulire la cuccia del nostro cane è molto importante. Il prodotto deve essere antibatterico, con proprietà disinfettanti efficaci, e allo stesso tempo deve rispettare la salute del cane: in altre parole, un disinfettante atossico che sia in grado di eliminare parassiti, funghi e eventualmente vermi senza essere velenoso per il naturale abitante della cuccia, il nostro cane. A questo scopo, una miscela di acqua e sapone di Marsiglia neutro non profumato è normalmente la scelta più adatta.

Finita la pulizia della cuccia con questo prodotto delicato, si passa alla seconda fase: disinfettare. La pulizia delle cucce non è completa finché non vengono trattate con un prodotto repellente. È consigliabile evitare insetticidi chimici, poiché potrebbero essere dannosi per il cane. In alternativa a questi, possiamo creare noi un repellente efficace con una soluzione di acqua e aceto da nebulizzare in quantità abbondante nella cuccia. Anche oli essenziali di menta e lavanda o l’olio di Neem sono molto efficaci per respingere i parassiti.

 

Pulizia delle Cucce: Come Fare?

 

La frequenza e il tipo di pulizia necessari per le cucce per cani cambiano a seconda del materiale in cui sono costruite. Le cucce da esterno in materiali duri come la plastica richiedono una pulizia almeno una volta ogni due settimane durante l’inverno e una volta a settimana durante l’estate, stagione in cui il rischio di infestazione da parte dei parassiti è più elevato.

È opportuno cominciare rimuovendo materassini e coperte dall’interno e pulire l’interno con spazzola e aspirapolvere per rimuovere peli, residui di cibo e feci e qualunque corpo estraneo. Fatto ciò, pulire le pareti interne e esterne utilizzando i prodotti nominati nella sezione precedente. Materassini e coperte si possono lavare in lavatrice a freddo con un sapone molto delicato privo di ammoniaca o con una miscela di acqua e aceto.

Nel caso delle cucce di stoffa da interno, la pulizia dovrebbe essere più frequente, poiché sono spesso molto più utilizzate dal cane per dormire e rilassarsi; inoltre, il materiale si sporca molto più facilmente ed è potenzialmente più soggetto a infestazioni di parassiti.

Per il lavaggio di questo tipo di cucce, il metodo è molto simile a quello già spiegato: rimuovere residui e peli con una spazzola e con l’aspirapolvere, poi lavare (a mano o in lavatrice, se la cuccia lo permette) con prodotti delicati e atossici.

 

Permettere al cane di utilizzare di nuovo la cuccia (sia essa in plastica o stoffa) solo una volta che questa è asciutta.