La pasta è un prodotto alimentare di origine molto antica, che alcuni studiosi farebbero risalire alla civiltà cinese ed introdotta in Italia da Marco Polo al suo rientro a Venezia. Dopo il 200...

La pasta ed i suoi segreti.

pasta

La pasta è un prodotto alimentare di origine molto antica, che alcuni studiosi farebbero risalire alla civiltà cinese ed introdotta in Italia da Marco Polo al suo rientro a Venezia. Dopo il 200 d.C.,la pasta assunse un aspetto simile al nostro, si pensa,che la sua origine sia Siciliana e precisamente  presso Tràbia (provincia di Palermo).Dopo qualche cenno storico ,veniamo ad i tempi nostri.Nulla di più sbagliato è abolire la pasta dalla nostra alimentazione.
Fa parte dei carboidrati essendo un’ottima fonte di triptofano, precursore della serotonina, e di conseguenza “stimola” il buon umore.
Non commettiamo l’errore di abbinare la pasta coi formaggi o coi legumi: avremmo pesantezza e gonfiore addominale con notevole apporto calorico. Anzi, cerchiamo di gustare la pasta con pomodoro fresco, ma anche verdure, pesce, funghi in modo da aumentare il quantitativo di fibre nel piatto, senza privarci del piacere della pasta, a patto di non eccedere con l’olio.
Le paste alimentari si suddividono in :
PASTA DI SEMOLA (O DI SEMOLATO) DI GRANO DURO: In etichetta deve essere scritto in modo evidente se si tratta di "pasta di semola di grano duro" oppure"pasta di semola di grano duro e sfarinati di grano tenero" oppure "pasta di sfarinati di grano tenero". (297 calorie/80 gr).
PASTE DIETETICHE: Arricchite con vitamine e sali minerali; sono paste a ridotto contenuto glucidico o proteico o calorico o in sodio. Una porzione da 80 grammi apporta 259 calorie, contengono molte fibre (che favoriscono il senso di sazietà e regolarizzano l'intestino) tra cui il cruschello (7%), ferro, fumarato, vitamine (B1, B2, B6, PP, niacina). Oppure la classica pasta bianca di grano duro, perfetta anche in caso di colite con le sue 285 calorie a piatto, in caso di celiachia, ma anche di gonfiore addominale. Un’altra alternativa è la pasta di riso (269 calorie/80gr) che risulta molto leggera.
PASTE SPECIALI: Sono prodotte con semole ed altri ingredienti quali verdure, malto o glutine ripieni. Ad esempio la pasta ai 5 cereali, indicata per variare la qualità dei cibi portati in tavola e ridurre i rischi di intolleranza da grano. Contiene 273 calorie a porzione (80 grammi).
PASTA ALL'UOVO: prodotte esclusivamente con semola e uova che risulta piuttosto calorica (294 kcal per 80 grammi) e controindicata per chi ha alti livelli di colesterolo nel sangue.
PASTE FRESCHE: possono avere una umidità fino al 30% (292 Kcal/porzione).