La palestra come la piscina è un luogo affollato in cui si indossano indumenti sintetici che non fanno traspirare la pelle, soprattutto nelle zone intime.
postato da Mara121 il 22/11/2012
Categoria: Salute e Benessere - tags: attivita sportiva + candida + infezioni vaginali
infezioni vaginali palestra

L’attività sportiva fa bene ma attenzione alle infezioni.

PALESTRA E INFEZIONI – La palestra come la piscina è un luogo affollato in cui si indossano indumenti sintetici che non fanno traspirare la pelle, soprattutto nelle zone intime. Come è emerso da uno studio dell’International Hair Research Foundation, l’80% dei frequentatori delle palestre ha avuto almeno una volta infezioni della pelle tra verruche, irritazioni, funghi e, per quanto riguarda le donne, infezioni vaginali. Questo perchè “la palestra è un luogo affollato, dove ognuno può introdurre microrganismi patogeni. Ci sono luoghi caldo-umidi come vasche, docce e spogliatoi, ideali per sviluppare germi e, infine, durante l’attività è facile procurarsi microabrasioni della cute che facilitano la penetrazione dei microrganismi” come spiega il Dr. Marcello Monti, e docente di dermatologia dell’Università degli Studi di Milano e responsabile di dermatologia dell’Istituto Clinico Humanitas.

LE CAUSE – Complici il sudore, gli sfregamenti e i tessuti sintetici, batteri e funghi si moltiplicano e si impiantano facilmente nelle zone particolarmente delicate e sensibili come quelle intime. “Non solo in palestra, ma anche in piscina e in tutte le attività sportive che necessitano di indumenti sintetici, che fanno traspirare poco le zone intime e predispongono alle vaginiti. I miceti, per esempio, sono funghi che danno origine a micosi come la candida, frequente nelle nuotatrici oppure nelle ragazze che fanno ginnastica artistica e attività correlate, proprio perché il costume sintetico e il sudore creano un ambiente umido che ne facilita la crescita e lo sviluppo. La stessa tuta da ginnastica, anche se meno frequentemente, può essere causa di vaginiti. Naturalmente c’è anche una componente personale che le favorisce come, per esempio, l’attività sessuale o una predisposizione personale relativa a una minor difesa dell’ambiente vaginale, come la povertà della presenza del bacillo di Doderline, che previene le infezioni”, dice il Dr. Domenico Vitobello, primario dell'unità operativa di ginecologia dell'istituto clinico Humanitas.

PREVENIRE E CURARE – Come consiglia il Dr. Vitobello in palestra e in piscina “sarebbe meglio utilizzare capi di cotone oppure cambiare gli indumenti intimi anche durante l’attività sportiva se è di lunga durata. Nel caso del nuoto, poi, meglio il costume di cotone oppure cambiarsi con uno asciutto appena possibile.” Per quanto riguarda il trattamento delle infezioni vaginali ci sono dei farmaci ad uso topico come creme e ovuli vaginali o, nel caso di infezioni più gravi e recidive, farmaci ad uso orale come alcuni tipi di pastiglie.

Fonte: http:/http://www.121doc.it/press/palestra_regno_delle_infezioni_vaginali-8645.html