Recensione del libro di Tim Harford La logica nascosta della vita

Recensione del libro di Tim Harford La logica nascosta della vita

 

 

E' la seconda volta che Tim Harford passa sul sito: dopo L’economista mascherato stavolta è la volta de La logica nascosta della vita

A dividere i due testi, entrambi di genere economico-sociale,5 anni di distanza, nonchè la prospettiva di fondo: mentre L'economista mascherato aveva una prospettiva macroeconomica, studiando i comportamenti di stati, organizzazioni, aziende, etc, La logica nascosta della vita passava a un punto div ista microeconomico, spiegandoci i perchè nascosti dei comportamenti individuali.

Persino di quelli apparentemente più insensati, che a prima vista paiono portare danni dal punto di vista della salute, delle finanze, etc, ma che, ci svela Tim Harford ne La logica nascosta della vita, hanno un senso logico perfetto, per quanto nascosto.

Per dimostrarci ciò, l'economista americano, il quale tiene un'aprezzatissima rubrica sul Financial Times, propone esempi di ogni tipo: il comportamenti dei topi, le nuove abitudini sessuali dei giovani americani, etc.

La conseguenza del tutto è che ogni singolo comportamento tiene conto del rapporto costi-benefici, fosse anche in modo inconsapevole da parte di chi lo agisce.

La logica nascosta della vita riesce nel suo intento, laddove fa capire molte cose, e lo fa in modo disinvolto e divertente, donando al suo lettore una nuova prospettiva sulle cose e quindi maggior consapevolezza nei suoi stessi comportamenti. In questo senso, è considerabile come un testo a metà strada tra economia, sociologia e sviluppo personale.

 

 

Fonte della recensione del libro di Tim Harford La logica nascosta della vita

Fonte: http://pnlapprendimentosviluppopersonale.blogspot.com/2011/07/la-logica-nascosta-della-vita-tim.html