Ha effetti secondari potenzialmente pericolosi per paziente.

La FDA, l'autorita' regolatrice statunitense, ha revocato l'approvazione dell'Avastin come cura per il cancro al seno

giovanni d'agata

La Food and Drug Administration, l'Agenzia americana dei farmaci, ha revocato l'autorizzazione dell'uso dell'Avastin della Roche per il trattamento del cancro al seno affermando che si e' rivelato non sicuro e inefficace per questo tipo di cancro.  In una nota la Fda precisa che l'uso dell'Avastin e' ammesso per atri tipi di cancro come quello al colon, ai polmoni, ai reni e al cervello mentre per il cancro al seno non e' stato invece dimostrato che Avastin rechi vantaggi.

Secondo il commissario, il Dott. A. Margaret Hamburg, "Le donne trattate con l'Avastin per una metastasi al seno si espongono a effetti secondari che ne mettono potenzialmente in pericolo la vita" come il rischio di forti emorragie, pressione alta e attacchi cardiaci.

"Dopo aver esaminato gli studi disponibili", ha continuato, "è chiaro che le donne che prendono Avastin per il rischio di cancro mammario metastatico, sono  esposte ad effetti collaterali potenzialmente letali, senza prove che l'uso di Avastin fornirà un beneficio, in termini di ritardo nella crescita tumorale, che giustifichino tali rischi. Né vi è prova che l'uso di Avastin li aiuterà a vivere più a lungo o a migliorare la loro qualità della vita. "