La castrazione del gatto, ovvero orchiectomia, vantaggi e svantaggi.
postato da Ospedaletto il 12/11/2012
Categoria: Salute e Benessere - tags: gatti + gatto

La castrazione (o “orchiectomia”) del gatto consiste nella rimozione chirurgica degli organi riproduttivi in modo da eliminare la possibilità di riprodursi.

Raccomandiamo di castrare i gatti tra i nove e i dodici mesi di età.

 

In cosa consiste la castrazione di un gatto ?

 

Ø  Il nome tecnico è orchiectomia. L'intervento prevede una breve anestesia generale e l'intervento di asportazione dei testicoli.

 

Ø  La sera precedente l’intervento bisogna somministrare un pasto leggero entro le ore 21. Da questo momento in poi il gatto non dovrà più mangiare nulla, ma potrà bere l’acqua.

 

Ø  L'intervento prevede una preanestesia, seguita dopo qualche minuto da una anestesia generale con anestetico endovenoso. Durante tutto l'intervento verranno monitorate le funzioni organiche ed il tracciato elettrocardiografico.

 

Ø  L’intervento consiste nell'incisione della cute, del sottocute e delle strutture sottostanti sino ai testicoli. Si eseguono alcune legature in modo da evitare il sanguinamento e vengono quindi asportati il testicoli. Non si appongono punti sulla cute dello scroto.

 

Ø  Una iniezione di antibiotico a lento rilascio completa l’intervento.

 

 

 

Quali sono i vantaggi?

 

1.      Con la castrazione si previene la nascita di cuccioli indesiderati, risolvendo così il problema di dover sistemare i gattini nati.

 

2.      La sterilizzazione in età precoce diminuisce il comportamento "randagio" del gatto ed il rischio di investimenti automobilistici, liti con morsi e graffi, smarrimenti.

 

3.      Con la sterilizzazione diminuisce l'aggressività del gatto verso i suoi simili rendendo più facili le convivenze.

 

4.      Con la castrazione si perde l'istinto all'accoppiamento e si riduce il rischio di contrarre malattie a trasmissione.

 

5.      Il costo dell'intervento è molto contenuto.

 

 

Quali sono gli svantaggi?

 

 

1.      L'orchiectomia è un intervento irreversibile.

2.      I gatti sterilizzati in età avanzata mantengono il loro comportamento mascolino.

 

3.      I gatti sterilizzati troppo precocemente non hanno l'aspetto mascolino tipico dei gatti normali.

 

4.      E' un intervento chirurgico: come tale prevede una preparazione, una anestesia ed un risveglio.

 

Fonte: http://www.clinicaveterinarialospedaletto.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=1:castrazione-gatti-vantaggi-svantaggi&Itemid=126