La Call To Action come strategia di marketing La Call To Action, spesso indicata dagli addetti ai lavori con l’acronimo CTA, è un invito a compiere un’azione. E’ spesso una frase breve ma...
postato da DiVitoAdv il 13/06/2017
Categoria: Lavoro - tags: comunicazione + lavoro internet + pubblicita

La Call To Action come strategia di marketing

La Call To Action, spesso indicata dagli addetti ai lavori con l’acronimo CTA, è un invito a compiere un’azione. E’ spesso una frase breve ma d’effetto che dà alla persona che legge un senso di urgenza. Acquista subito”, “Richiedi informazioni” sono solo alcuni dei più classici esempi. Ma per essere più incisivi, vi suggeriamo di costruire la vostra in modo creativo, per risultare originali e dunque differenziarvi.

La CTA ha diverse finalità: invitare il lettore ad iscriversi ad una newsletter, acquistare un prodotto, registrarsi ad un evento, approfittare di un’offerta speciale.
Spesso è situata in un punto strategico della pagina, affinchè sia facilmente visibile. Sarebbe scomodo per un utente posizionarla ad esempio in fondo alla pagina, costringendolo a scorrere troppo verso il basso per vederla.
Gli utenti del web sono quotidianamente sommersi da messaggi, è quindi opportuno creare CTA efficaci e allo stesso tempo creative. In grado di trasformare una visita in una vera e propria conversione.

Caratteristiche di una call to action efficace

Scegliere la frase giusta è importante per riuscire a portare il lettore proprio dove vuoi tu.
Pertanto, indipendentemente dall’obiettivo che vogliamo ottenere, è bene seguire alcuni suggerimenti pratici.
Innanzitutto è consigliabile che il messaggio da inviare sia breve, comprensibile ed essenziale. Deve descrivere in modo completo ciò che la CTA offre. La brevità è necessaria per catturare subito la sua attenzione.
Inoltre deve essere chiara, affinchè il cliente non fraintenda il messaggio, e specifico, ovvero deve poter rispondere al suo bisogno. In questo modo, si sentirà motivato ad agire.

Infine, deve comunicare urgenza, affinché il cliente non scelga di rinviare l’azione ad un altro momento. Rischieremmo così di perderlo.
Meglio se la CTA contiene un benefit, come ad esempio “Abbonati gratuitamente”. Chiedersi cosa potrebbe ottenere l’utente svolgendo l’azione indicata, significa offrirgli un valore aggiunto.
Il contenuto della nostra call to action dovrà essere accompagnato ad un bottone, mediante il quale l’utente potrà rispondere al nostro invito. In un sito e-commerce, il pulsante servirà per acquistare, in un sito aziendale ad instaurare un contatto, in un blog ad interagire con l’autore del post e con gli altri lettori.

La CTA è uno strumento potentissimo per trasformare le visite in conversioni. Più sono convincenticostruite ad hoc ed efficaci, più probabilità avrete che i vostri potenziali clienti ci clicchino sopra.

 

Fonte: http://www.divitoadv.it/blog/la-call-action-come-utilizzarla/